Al via la campagna “Tutti Uguali” di Dokita Onlus

124

“I bambini, purtroppo, non sono tutti uguali”, è questo il messaggio chiave della campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi con SMS solidale al 45506 appena lanciata da Dokita Onlus, organizzazione umanitaria che da oltre quarant’anni lavora per offrire ai bimbi disabili dei paesi più poveri assistenza sanitaria, istruzione e cibo.

La campagna, intitolata proprio “Tutti Uguali”, è attiva fino al 23 gennaio 2016 e nasce per sostenere il centro sanitario Foyer de l’Esperance, fondato e gestito da Dokita nel Sud del Camerun. Qui, vengono accolti e curati ogni anno migliaia di bambini disabili; solo nel 2014, sono sati accolti e curati oltre 5.500 ragazzi. Un numero che può crescere ancora proprio grazie alle donazioni raccolte, che serviranno per acquistare nuove apparecchiature per le cure fisioterapiche e per il laboratorio di confezionamento delle protesi. L’obiettivo è garantire diritto alle cure e dignità anche a questi bambini con bisogni speciali, per sottrarli a un futuro quasi certo di sofferenza ed emarginazione, in un Paese dove le strutture sanitarie sono carenti e le barriere architettoniche e culturali tendono a isolare i più deboli.

Locandina_Dokita_SMS_2016

Una finalità molto concreta, comunicata in modo chiaro e immediato dalla campagna promossa da Dokita, declinata per stampa, TV, radio e banner. Niente pietismo alla base di questa iniziativa, ma anzi tanta gioia: tutta quella che regalano i bimbi curati ogni giorno da Dokita. Lo spot tv, quasi fosse un reportage, racconta attraverso brevi sequenze la quotidianità di questi ragazzi. Immagini reali, e per questo tanto incisive, di un mondo fatto di cose semplici, in cui stampelle, protesi e carrozzine diventano strumenti di felicità, restituendo a questi ragazzi il diritto di stare insieme agli altri, di giocare, di andare a scuola.

A realizzarlo, l’Art Director Davide Boscacci, con la regia di Stefano Moro, il montaggio di Francesca Castellari e la Post Produzione di Proxima Milano. Audio e Mix sono di General Jingles. La voce narrante della campagna, infine, è quella dell’attore e doppiatore Mario Cordova, interprete italiano di alcune stelle del cinema internazionale, tra cui Richard Gere e Jeremy Irons.

Al confezionamento dello spot hanno contribuito anche: Superhero Studio, per quanto riguarda la produzione; Exit Rental Milano, che ha fornito le attrezzature e Fabrizio Baldoni, che ha composto e arrangiato il tema originale utilizzando anche i canti originali dei bambini di Dokita. Aragorn, inoltre, ha affiancato Dokita nel percorso di assegnazione dell’SMS solidale da parte delle compagnie telefoniche e si è occupata della veicolazione della campagna a livello nazionale attraverso la ricerca di spazi gratuiti presso concessionarie e l’attività di ufficio stampa su diversi media.

Per questa campagna, inoltre, Dokita onlus può contare sul sostegno dell’attore e regista Christian “Kang” Bachini, finalista di Pechino Express 2015 nella coppia degli #Espatriati e stella italiana del cinema in Cina. Il rapporto tra Kang e Dokita nasce lo scorso ottobre, quando gli #Espatriati decidono di donare i 5mila euro vinti in occasione di una puntata di Pechino Express proprio a Dokita.