Campagna “SOS allo specchio”: una foto per denunciare

108

Giorgia Surina, Emanuela Folliero, Barbara d’Urso, Andrea Berton, i Gemelli Diversi, Max Pezzali e la compagna Debora Pelamatti, Selvaggia Lucarelli, Petra Loreggian, Mapi Danna, Alessia Ventura, Francesco Cosenza, Micol Ronchi, Ana Laura Ribas, Tommaso Marino, Matteo Giunta, Mauro Bergamasco, Federica Torti sono solo alcuni dei personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport e della musica che hanno aderito alla campagna social lanciata ieri, in occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulle donne, dall’associazione SOS Stalking.

Copia di Roberta Giarrusso_ campagna social

Per tutta la giornata su Facebook, Instagram e Twitter si sono moltiplicati gli scatti di vip e persone comuni ritratti di fronte a uno specchio su cui campeggia la scritta SOS, fatta col rossetto, con un pennarello o con la schiuma da barba.

L’immagine evoca la situazione di solitudine in cui spesso si trovano le vittime che, per timore di ritorsioni da parte del persecutore, o per la paura di non essere credute, si isolano, rinunciando a denunciare e favorendo di fatto il proliferare di queste condotte persecutorie, che sempre più di frequente sfociano nei tragici epiloghi che la cronaca quotidianamente ci riporta.

L’iniziativa è nata naturalmente con lo scopo di lanciare un messaggio di sensibilizzazione e accendere ancora una volta i riflettori sulla violenza di genere.

“Sono in tanti ad aver aderito con entusiasmo al nostro invito” – dichiara l’avvocato Lorenzo Puglisi, fondatore di SOS Stalking – “Nonostante gli eventi tragici che stanno caratterizzando il contesto internazionale nelle ultime settimane è bene che non si dimentichi che in Italia una donna ogni tre giorni viene uccisa per mano del proprio compagno o marito. Negli ultimi anni si è raggiunta una maggiore consapevolezza del problema, oggi, quindi, è necessario fare un passo avanti e mettere a punto una nuova strategia che confini questo orribile primato ad un ricordo del passato”.

Con l’obiettivo di richiamare quanta più attenzione possibile le celeb, che hanno sposato la causa, hanno invitato i propri fan e follower a condividere l’iniziativa, postando sui propri profili social uno scatto davanti allo specchio con la scritta SOS, corredato dagli hashtag #nofemminicidio, #noviolenzasulledonne, #sosstalking, #ilcoraggiodidenunciare, #giornatamondialecontrolaviolenzasulledonne.