Internet. dopo l’e-commerce, l’editoria: ‘Alibaba’ segue le orme di ‘Amazon’?

Dopo il successo del portale di vendite, Jack Ma punta ad acquistare un quotidiano cinese. Proprio come, due anni fa, Jeff Bezos…

di Claudio Micalizio

Le vendite online rendono molto ma non bastano. Anche perché il controllo dell’informazione ha un valore che va oltre il fruscìo dei soldi. E così, dopo aver creato in pochi anni un gigante dell’e-commerce come ‘Alibaba’, Jack Ma si appresta a vestire i panni di editore: stando a quanto riferiscono fonti di stampa internazionale, il presidente del portale  starebbe trattando l’acquisto di ‘The South China Morning Post’, quotidiano in inglese con base a Hong Kong. E a molti il progetto editoriale dell’imprenditore cinese ricorda quanto fatto nel 2013 da Jeff Bezos, fondatore di ‘Amazon’ che decise di acquistare il ‘Washingont Post’ con l’obiettivo di far diventare un prestigioso quotidiano cartaceo un autorevole sito di informazione. Del resto gli osservatori più attenti hanno notato più di un’analogia anche nelle storie dei due quotidiani che, pur provenendo da percorsi imprenditoriali differenti, sembrano destinati a trovare una svolta simile: proprio come il quotidiano americano anche il ‘The South China Morning Post’ sta incontrando una certa difficoltà ad adattarsi al cambiamento nei media dell’era digitale e affiderà la svolta proprio ad un’azienda che ha fatto fortuna grazie alle nuove tencologie. Certo gli appetiti editoriali di Jack Ma, che ultimamente ha già fatto diversi investimenti nel settore media e entertainment con la piattaforma video ‘Youku Tudou’ e ‘Sina Weibo’ simile a ‘Twitter’, stanno sollevando più di una perplessità: un eventuale accordo, infatti, potrebbe avere ripercussioni di carattere politico e minare l’indipendenza editoriale del quotidiano di Hong Kong, visto il ruolo giocato dal governo cinese nelle fortune economiche del suo proprietario. Dubbi fondati? Probabilmente solo il tempo lo potrà stabilire, anche se molti commentatori hanno già fatto notare che il proprietario di ‘Alibaba’ dovrà comunque muoversi con cautela nel mondo dell’editoria per non perdere il sostegno di Pechino. C’è anche chi ipotizza un nulla di fatto e chi, infine, ritiene che l’acquisto potrebbe non essere concluso direttamente da Jack Ma, tuttavia la svolta non sarebbe troppo remota.