Editoria. crisi senza fine: chiude “Elle a tavola” voci su “Insieme”

I due periodici chiusi dalle rispettive società editrici: all’origine i cali di vendite e di raccolta pubblicitaria

di Claudio Micalizio

Due testate storiche, proprietà differenti ma un destino comune: la chiusura immediata, sotto il peso della crisi che almeno nell’editoria non sembra concedere segnali di ripresa.
Hearst Magazine Italia ha annunciato lo stop alle pubblicazioni di “Elle a Tavola”, il bimestrale che racconta l’arte del buon mangiare e del bere bene, del ricevere in casa e del vivere con gusto. La pubblicazione, diretta da Anna Bogoni, era stata lanciata appena due anni fa nella galassia delle testate collegate a “Elle”, la storica rivista francese fondata da Pierre Lazareff e dalla moglie Hélène Gordon-Lazareff nel 1945 e dedicata a moda, bellezza, salute e intrattenimento femminile. Sulla chiusura di “Elle a Tavola” si hanno per ora solo poche informazioni, così come non è chiaro il destino di quanti collaboravano con la testata.
Intanto non ha trovato conferme la notizia, anticipata da fonti di stampa, secondo cui Rcs potrebbe chiudere “Insieme”, rivista dalla tradizione pluridecennale e dalla comprovata autorevolezza che si rivolge idealmente a tutta la famiglia con figli dalla gravidanza fino all’età scolare. Il periodico, che negli ultimi tempi è stato oggetto di un progetto di rilancio editoriale, affronta tematiche relazionali, psicologiche e di attualità rivolte alle mamme e ai papà ma con approfondimenti che ne hanno decretato il gradimento della pubblicazione presso un target socio-culturale-economico medio-alto”. Per questo le indiscrezioni sulla sua possibile chiusura, che fanno riferimento a voci di corridoio, stanno sollevando dubbi e perplessità: al momento però non ci sono conferme ufficiali.