Le cantine del Consorzio Vino Chianti Classico diventano interattive con l’App ufficiale

Il Consorzio Vino Chianti Classico ha affidato all’agenzia creativa The Big Now (http://www.thebignow.it/) e a Makeitapp (www.makeitapp.com), società leader nello sviluppo di soluzioni mobile e di proximity marketing, la realizzazione e lo sviluppo della sua prima App mobile “Chianti Classico” disponibile gratuitamente per smartphone e tablet basati su piattaforme Apple, Android e Windows Phone.

Con la nuova applicazione, lo storico Consorzio istituito nel 1924 reinterpreta il concetto di guida cartacea offrendo agli utenti un nuovo modo per scoprire ed avere sempre alla portata di mano tutte le informazioni su ciascuna azienda del territorio. A tutte le aziende vinicole del Chianti Classico è stata infatti dedicata una dettagliata scheda descrittiva completa di informazioni utili, contatti, geolocalizzazione, servizi e prodotti offerti.

Pensata come un vero e proprio assistente personale capace di guidare gli utenti alla scoperta dell’affascinante territorio del Chianti Classico e dei suoi prestigiosi vini, l’applicazione consente di essere informati anche sui principali luoghi di interesse e sugli eventi che si svolgono durante l’anno.

Realizzata in partnership con Expo 2015, con il sostegno del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali, l’App “Chianti Classico” è affiancata da una innovativa piattaforma di proximity marketing grazie alla quale tutti i possessori dell’applicazione in visita presso le aziende vinicole che hanno implementato la tecnologia Beacon riceveranno sul proprio smartphone offerte speciali, informazioni aggiuntive e approfondimenti sui prodotti che stanno degustando in quel momento.

Con i suoi oltre 600 soci iscritti, di cui circa 350 imbottigliatori, il Consorzio Vino Chianti Classico (http://www.chianticlassico.com/) rappresenta oggi il 95% dell’intera denominazione.

Un’eccellenza italiana capace di generare numeri da grande impresa con un fatturato globale stimabile in oltre 600 milioni di euro, un valore della produzione vinicola imbottigliata di circa 360 milioni di euro e un valore della produzione olivicola pari a 10 milioni di euro.

L’applicazione è disponibile gratuitamente.