Reputation Manager e Co.re.com. di Abruzzo, Lazio e Marche presentano lo “Sportello Web Reputation”

E’ stato presentato oggi il progetto sperimentale “Sportello Web Reputation” per i cittadini realizzato dai Co.re.com. di Abruzzo, Lazio e Marche, in collaborazione con Reputation Manager, con il patrocinio gratuito di AGCOM.

L’ampia ed estesa diffusione di internet e l’utilizzo quotidiano di strumenti e piattaforme multimediali, soprattutto tra le fasce di popolazione più giovane amplificano i rischi derivanti da contenuti “autoprodotti e condivisi” dagli utenti, i cosiddetti “user generated content” (UGC). Nell’ambito di questi fenomeni di utilizzo del web si registrano, con frequenza sempre maggiore, contenuti testuali e audio-video che si configurano parzialmente lesivi della reputazione altrui. Tali circostanze risultano particolarmente gravi nei casi in cui la condivisione virale di contenuti lesivi, tra le fasce più giovani, dà luogo a fenomeni dannosi come il cyberbullismo.

In questo contesto i Co.re.com, che sul territorio di competenza svolgono, per conto di AGCOM, rilevanti e delicati compiti di tutela dei consumatori, possono valorizzare le competenze acquisite in materia per sensibilizzare e promuovere le buone pratiche per un uso responsabile di Internet, soprattutto da parte dei minori.

Il progetto prevede l’istituzione di uno sportello online presso il quale i cittadini possono presentare, in modalità online, richieste di informazioni e chiarimenti in merito a contenuti lesivi della loro reputazione, oltre alla ricognizione e alla valutazione delle casistiche più significative, da parte degli specialisti di Reputation Manager, allo scopo di individuare i fattori di maggiore criticità per i minori che navigano in rete e fornire risposte qualificate ai cittadini in merito alle azioni che dovranno intraprendere per la tutela della loro reputazione online.

Per la realizzazione del progetto i Co.re.com si sono avvalsi della collaborazione di Reputation Manager, società specializzata in materia, che vanta un’esperienza decennale specifica, e ha al suo attivo oltre 500 progetti di gestione della web reputation per conto di aziende, istituzioni e organizzazioni nazionali e internazionali e più di 1.500 casi, segnalazioni e richieste di intervento gestite in tema di identità digitale, negli ultimi 5 anni.

“Il progetto ideato e promosso da Reputation Manager insieme ai tre Co.re.com e con il Patrocinio gratuito di AGCOM” – spiega Andrea Barchiesi CEO di Reputation Manager- “E’ il primo in Italia a consentire ai cittadini di accedere ad un sistema on line attraverso il quale possono controllare direttamente la propria identità digitale e segnalare all’autorità competente i contenuti lesivi ad essa associati. Si tratta di un servizio molto importante al cittadino, e soprattutto per la tutela dei soggetti minori, sempre più vulnerabili alle insidie della Rete. Al contempo il nostro obiettivo è anche quello di far crescere la cultura dell’identità digitale e quindi mettere in campo iniziative che rendano sempre più consapevoli i cittadini della propria reputazione e immagine sul web e dei rischi connessi all’utilizzo improprio della rete. Reputation Manager vanta un’esperienza decennale nei servizi dedicati all’analisi e alla tutela della web reputation e alla costruzione dell’identità digitale, con oltre 500 casi di casi gestiti tra aziende, istituzioni e personaggi di rilievo pubblico e oltre 1.500 casi di identità digitale affrontati”.

L’evento odierno, svoltosi alla presenza del Presidente dell’AGCOM, Angelo Marcello Cardani, del Segretario generale AGCOM, Francesco Sclafani, del Direttore Centrale delle Specialità della Polizia di Stato, Roberto Sgalla, è stato illustrato dal Presidente del Co.re.com. Abruzzo, Filippo Lucci, e dal Ceo di Reputation Manager, Andrea Barchiesi.