EXPO. La scommessa – Come giocarsi il futuro dell’Italia con un evento di comunicazione

Oggi, lunedì 24 ottobre, alle ore 17.30, Diego Masi e Maria Luisa Ciccone hanno presentato, nella cornice del Biancolatte, in Via Turati a Milano, il loro nuovo libro EXPO. La scommessa – Come giocarsi il futuro dell’Italia con un evento di comunicazione con la prefazione di Bruno Tabacci.

L’evento ha avuto per protagonisti, accanto ai due autori, figure di spicco del mondo della comunicazione e della politica meneghina e italiana. A discutere dei contenuti del volume, più che mai attuali, sono infatti intervenuti Roberto Arditti – Communication Director EXPO 2015, Gianpiero Borghini – già sindaco della città, Massimo Costa  – Chairman Wpp Italia & CEO Young&Rubicam, Bruno Tabacci – Assessore al Bilancio al Comune di Milano e autore della prefazione del volume, Giancarlo Vergori – Direttore Generale Matrix spa.

L’Italia si sta giocando la scommessa sul proprio futuro. Questi sono anni in cui il nostro paese dovrà essere capace di risollevarsi dalla grave crisi in cui è finito e mettere in vetrina il know how che caratterizza il made in Italy: il lusso, il bello e il buono,  ossia il nuovo riposizionamento del paese Italia.
E per farlo ha una grande opportunità, capitata quasi per caso: giocarsi bene l’EXPO 2015.
Fare di Expo un grande evento. E fare dell’evento una grande  comunicazione della rinascita del nostro paese.

EXPO. La scommessa si propone  di fornire spunti, idee, suggerimenti  per poter comunicare al meglio l’evento e sfruttare appieno questa vetrina.  Vuole “risvegliare”  le aziende italiane affinché non perdano tempo, dando consigli pratici su come operare fin d’ora nella grande comunicazione dell’era del digitale, come dare visibilità al proprio brand prima, durante e dopo la manifestazione, come pensare e costruire il Fuori EXPO, che alla stregua del Fuorisalone, consentirà di presentare ai visitatori l’eccellenza italiana.

Ecco perché una parte del libro è dedicato al Fuori EXPO e al ruolo fondamentale che avrà  il turismo, risorsa inestimabile per la città e per l’intero paese.
EXPO 2015 costituirà di conseguenza un’opportunità per valorizzare interi quartieri di Milano, ricreando spazi espositivi nuovi, dalle dimore storiche agli ex hangar, dalle cascine ai teatri e ai musei, dove le aziende potranno comunicare, mettersi in mostra, incontrare e incontrarsi.