Expo Language Design

C’è chi è sceso in piazza e chi ha accusato le contestazioni; chi si è accanito sulle problematiche organizzative, sulla gestione delle assunzioni e sul futuro dell’area Expo; c’è chi all’Expo non ci andrà e chi ci è andato e ritornato più volte. C’è chi ha postato selfie, ha twittato, ha criticato ed espresso le sue impressioni sulle architetture, sulle esperienze artistiche e organolettiche presenti nei più di 50 padiglioni.

Si è parlato dei brand presenti, delle code e dei prezzi, ma le parole su Expo, soprattutto a livello mediatico, non sono state spese per esplorare la potenzialità di questo evento globale, per comprendere e raggiungere dei risultati stimolanti. Conoscere, innovare, progredire, nel rispetto dell’aria che respiriamo, dall’acqua che beviamo, della terra su cui viviamo e da cui traiamo i nostri frutti.

c1_ag_expo_sostenibilita

Con il Brand Lenguage Design, Artefice Group si è posta l’obiettivo di promuovere i temi di Expo Milano 2015 e, attraverso un’analisi delle conversazioni e dei big data portata avanti da synUosa, costruire report periodici e una serie di visual e infografiche, per scoprire cosa dicono gli utenti, cosa vogliono e cosa pensano, e perché il rapporto tra cibo, gusto, alimentazione e sostenibilità, diventi un argomento sulla bocca di tutti, tutti i giorni.