Cinque applicazioni a cui uno scrittore non può rinunciare

101

Di Matteo Raffaelli

Come sono lontani i tempi dei taccuini e delle biro, dei foglietti sparsi e dei giornali a farla da padrone… Ai giorni nostri tutto è diventato molto più semplice, anche nel mondo della scrittura.

In questo articolo tratteremo le migliori cinque app che non devono mancare nei tablet/smartphone di aspiranti blogger o dei giornalisti già specializzati.

Ovviamente, come risaputo, il mondo delle applicazioni offerte per i terminali è vastissimo; il nostro lavoro consisterà nell’indirizzarvi verso quelle più complete e a minor costo, al fine di rendere ancora più “digitalizzata e interessante” la vostra professione.

1) Microsoft Word – Gratis

Partiamo con l’app per eccellenza, quella veramente indispensabile. Microsoft Word, conosciuta prevalentemente per pc, è sbarcata da qualche tempo anche negli store digitali. Nonostante qualche piccolo problemino verificatosi all’inizio, Microsoft ha reso questa app stabile e perfettamente funzionante.

Le funzioni offerte gratuitamente permettono di creare e modificare i documenti; il resto è usufruibile tramite acquisti in-app con gli abbonamenti Office 365.

L’applicazione ideale anche perché permette di salvare i propri lavori nel proprio spazio Dropbox.

2) Google Drive – Gratis

Immaginate di avere milioni di file e non avere abbastanza chiavette USB per poterli portare con voi. Ora immaginate Google Drive e tornate a respirare tranquilli.

Questa app, sviluppata dal colosso americano, permette di creare tramite il proprio account Google, uno spazio personale in cui salvare ogni genere di file.

Segnalo questa app ben sapendo che ce ne sono moltissime altre, ma i 15GB messi a disposizione gratuitamente, mi sembrano abbastanza per chi necessita di un bel po’ di spazio nell’immediato.

Eventualmente è possibile acquistare in-app GB aggiuntivi a quelli proposti in partenza. Molto importante è l’ampio supporto linguistico di cui l’app dispone.

3) Evernote – Gratis

Se ci troviamo in una situazione in cui dobbiamo prendere appunti veloci, implementarli con foto o tracce audio e Word è troppo macchinoso, allora state cercando Evernote.

L’app permette di suddividere i propri taccuini a seconda della propria necessità e garantisce, grazie a una procedura veloce di registrazione, di poter usufruire di essi su tutti gli altri dispositivi in nostro possesso.

Attraverso gli acquisti in-app è possibile scaricare varie versioni Premium che garantiscono altri importanti servizi come upload illimitati e blocco password per tenere lontani potenziali “ladri di idee”.

4) Scanner Mini – Gratis

Non sempre quello che serve a uno scrittore è proprio scrivere, capita anche che debba inviare file o, per meglio introdurre l’app, scannerizzare.

Scanner mini permette all’utente di fotografare ciò che ci serve e di renderlo un documento. Prestate bene attenzione: non è una semplice foto, ma una trasformazione del file a tutti gli effetti, in cui si possono togliere, per esempio, angoli che non desideriamo e imperfezioni che non avevamo notato.

Con l’acquisto in-app (a soli 2,99€), potremo poi inviare il tutto via mail, stampare o caricare nel proprio cloud.

5) Printer Pro – 6,99€

Non spaventatevi, parto subito col dirvi che questi 6,99€ non saranno assolutamente buttati via per un’app. Printer Pro vi permetterà, tramite il vostro tablet, di collegarvi alla vostra stampante Wi-Fi e stampare tutti i file che necessariamente dovrete avere a portata di mano.

L’app supporta tutti i formati di file conosciuti e vi permetterà di guadagnare quel tempo che avreste perso ad accendere il pc e svolgere la cara e vecchia procedura di stampa.

Come detto all’inizio, queste sono solo alcune dell’app presenti nel mercato digitale, ma riteniamo che, anche solo per iniziare la propria attività di scrittori, il risparmio sia davvero garantito.