Londra blocca Miu Miu di Prada: la modella sembra troppo giovane

Dopo la campagna fermata nel 2011 un nuovo stop per la griffe italianadi Federico Unnia

L’immagine pubblicitaria di Miu Miu, apparsa su Vogue, raffigurante la giovane modella 22enne Mia Goyh sdraiata su un letto con uno sguardo spiritato rivolto alla telecamera, è stata fermata dall’Advertising standards authority in quanto giudicata non conforme allo spirito delle norme inglese sulla pubblicità.

Miu Miu

La vicenda, avviata a seguito della segnalazione di un consumatore lettore, ha visto al centro del confronto l’età della modella e, soprattutto, il fatto se, pur maggiorenne, la sua raffigurazione nello scatto fosse tale da palesarla come minorenne. Con la conseguente illiceità per l’effetto negativo che si poteva creare.

A questa accusa Prada si era difesa insistendo non solo sul dato anagrafico: la modella ha 22 anni e quindi verrebbero meno le basi per ogni contestazione. Ma soprattutto, l’immagine era molto ricercata e curata, soprattutto in ragione del target dei lettore di Vogue.

Insomma, non vi sarebbero stati elementi tali da poter sostenere che l’effetto dello scatto fosse di enfatizzarne la sensualità e il richiamo ai temi del desiderio sessuale.

L’Asa ha ritenuto fondata la segnalazione ed ha quindi imposto la sospensione nella diffusione della campagna. Secondo i giudici inglesi, infatti, l’abbigliamento, l’immagine stessa e la posa tenuta nello scatto abbassavano di molto l’effettiva età della modella, venendo così a palesarla agli occhi del pubblico come molto più giovane e sotto i 16 anni.

In pratica, un’immagine che nell’insieme appalesava l’idea di una minorenne caratterizzata per la sua carica sessuale.

Questa nuova vertenza segue di pochi anni quella avutasi nel novembre del 2011 quando un altro messaggio fini sotto esame dell’Asa. In quel caso, su due profili di contestazione sollevati, l’Asa ne riconobbe violato uno ed impose il blocco per tale profilo della campagna. Anche in quel caso si trattava di un’immagine su stampa.