Il Gruppo Oknoplast ha utilizzato un aereo d’epoca per testare la resistenza della nuova finestra Prolux

Presso il Museo dell’Aviazione Polacco di Cracovia, si è tenuto un’eccezionale evento intitolato “Space fan”, per presentare la nuova linea Prolux di Oknoplast. L’attrazione principale dell’evento sono state la prova di resistenza all’urto e alla forza del vento provocata da un velivolo d’epoca PWS-26,  iniziativa senza precedenti a livello europeo.
 
Oknoplast, da oltre 20 anni leader europeo nella produzione di serramenti in PCV, fornisce ai propri clienti finestre dal design unico, in grado di orientare le tendenze di settore, grazie all’altissima qualità e all’innovazione che le contraddistingue.
  
Per dimostrare la resistenza della finestra Prolux alle più svariate condizioni, Oknoplast ha trasferito il proprio laboratorio di Ricerca e Sviluppo nel Museo dell’Aviazione di Cracovia dove gli ospiti invitati all’evento hanno potuto partecipare ad un’originale presentazione. Durante una serie di test sorprendenti, è stato possibile verificare in modi diversi la resistenza e robustezza del nuovo sistema.


 
La prova più emozionante – realizzata per la prima volta in Europa – è stata eseguita con il velivolo d’epoca PWS-26, posto davanti alla finestra Prolux. Il motore acceso e le eliche a tutta velocità hanno dimostrato la sua resistenza al vento fino a 250 Km/h e il perfetto isolamento acustico.
 
Come se non bastasse, per dimostrare la resistenza all’urto sono stati fatti cadere sul serramento, da un altezza di 2,3 metri lineari, 2 pneumatici – dello stesso aereo – dal peso di 50 kg.
 
Presso un’altra postazione di prova, provvista di un simulatore di calore, è stato verificato il livello di resistenza al surriscaldamento mentre, in una camera speciale, un test ha permesso di esaminare il grado di impermeabilità all’acqua e permeabilità all’aria del sistema Prolux ai sensi della norma EN 14351.
 
Al termine della conferenza, i partecipanti hanno potuto conoscere da vicino gli straordinari pezzi conservati presso il Museo dell’Aviazione, durante una passeggiata tra i velivoli d’epoca in esposizione.