Balocco al Giro d’Italia 2015

Quasi tremila ore di programmazione Tv; oltre 90 milioni di telespettatori collegati in 171 paesi; 22 milioni di persone contattate, di cui: 6,5 milioni sul percorso, 2,4 milioni nell’area di partenza e 2,3 milioni nella zona di arrivo. Sono solo alcuni dei numeri del Giro d’Italia, la corsa più dura del mondo nel Paese più bello del mondo.

Balocco

Sono questi i numeri che hanno consentito a Balocco, per il terzo anno consecutivo sponsor ufficiale della Maglia Rosa, di portare il brand e i suoi prodotti ad un bacino straordinario di pubblico, nell’ambito di una delle manifestazioni sportive più amate e seguite.

Dall’edizione 2013, infatti, la corsa rosa si è tinta del rosso del logo dell’Azienda di Fossano, oggi tra i principali player del settore dolciario, sia nei prodotti da ricorrenza che nei biscotti per la prima colazione. Ed è in particolare per consolidare la divisione dei prodotti continuativi che Balocco ha scelto tre anni fa di salire in sella alla gara ciclistica italiana per eccellenza. Questa, come altre sponsorizzazioni – che negli ultimi anni hanno visto Balocco protagonista dei più seguiti eventi sportivi – risponde alla strategia di fare di Balocco la firma della colazione delle famiglie italiane.

Balocco sarà lo sponsor della colazione degli Italiani offrendo nelle aree di partenza delle singole tappe i suoi frollini, con latte e caffè (oltre un milione di colazioni servite nelle passate edizioni). Saranno inoltre offerti centinaia di migliaia di gadget del Giro d’Italia e proposte attività di animazione, il tutto gestito da una trentina fra hostess e steward Balocco, che si divideranno tra i villaggi di partenza e di arrivo delle tappe e che saranno anche animati da ballerini e bikers acrobatici, sempre Balocco. Della carovana Balocco faranno parte il furgoncino rosso (il Fiat 616 degli anni ’60 protagonista di tutti gli spot del “Paese del signor Balocco”), un double decker inglese ed un air-stream americano, oltre ad una quindicina fra pick-up, autovetture e furgoni Renault e Nissan, tutti completamente brandizzati Balocco, in co-marketing con il gruppo astigiano ERREBI auto – SOS grandine.

“Siamo molto soddisfatti dell’esperienza fatta al Giro nelle scorse due edizioni e molto entusiasti di essere a bordo anche nel 2015 – ha commentato Alberto Balocco, Presidente e Ad di Balocco Spa – Questa gara, richiede grande fatica e tanto impegno, talvolta in condizioni estreme. E’ in qualche modo lo specchio di un’Italia in gara con se stessa, in cui Balocco si riconosce. E per questo la sosteniamo con grande convinzione.”