MasterCard Mobile Top App Index: le migliori app europee per lo shopping in mobilità. Nella lista anche l’italiana Spotlime

MasterCard annuncia il “Mobile Top App Index”, un indice pan-europeo delle migliori app per lo shopping in mobilità. L’indice, unico nel suo genere, non si limita a localizzare le migliori app in 36 paesi europei, ma rivela anche in che modo i consumatori stanno adottando i dispositivi mobili per fare shopping.

La ricerca identifica le migliori app per lo shopping in 19 diverse categorie e descrive i trend più importanti del settore, facendo luce sulle nuove abitudini dei consumatori e degli sviluppatori di app e sul loro rapporto con i retailer. La ricerca mostra che la maggioranza delle app per lo shopping proviene da due grandi mercati in Europa: Regno Unito e Germania. Infatti delle 19 migliori app per lo shopping, 5 provengono dal Regno Unito, 5 dalla Germania e 2 dalla Turchia. Regno Unito e Germania si distinguono non solo per la qualità delle loro applicazioni, ma anche per la quantità, avendo entrambe a disposizione più di 70 app per lo shopping. Il numero medio di applicazioni per lo shopping in Europa, per paese, è di 30.apps1-642x500

Mobile Top Apps Index – MasterCard 2015

Argos – Regno Unito (Multi-esercente)

BlaBlaCar– Francia

(Servizi personalizzati)

BiTaksi – Turchia (Taxi)

Booking.com Hotel Reservations

Worldwide & Hotel Deals

– Olanda (Prenotazione Hotel)

Conrad– Germania

(Elettronica e multimedia)

Chocogreets – Svizzera

(Idee regalo e Sorprese)

easyJet – Regno Unito (Biglietti aerei)

Lieferheld– Germania (Consegna pasti  a domicilio)

Mothercare – Regno Unito (Varie)

oBilet – Turchia (Trasporti)

pamediakopes.gr – Grecia (Vacanze)

Parko – Israele (Parcheggio)

Nexto Reader – Polonia (Editoria)

Shpock – Germania

(Aste online eannunci)

Spotlime – Italia

(Biglietti e intrattenimento)

Sixt Rent a Car – Germania

(Auto e motocicli)

The Body Shop – RegnoUnito (Cosmetica)

Tesco – Regno Unito (Alimentari)

Zalando – Germania

(Moda e abbigliamento)

 

 

L’Italia è rappresentata nella classifica stilata dalMobile Top App Index di MasterCard da Spotlime. L’app permette a chiunque si trovi a Milano, residenti o visitatori, di sfruttare la geolocalizzazione per scoprire i migliori eventi in città, a pagamento o gratuiti, e di poter acquistare i biglietti.

Javier Perez, Presidente di MasterCard Europa, ha commentato: “Il modo in cui le persone fanno acquisti, in tutto il mondo, sta cambiando molto rapidamente, e in Europa abbiamo voluto riconoscere il grande lavoro fatto dai retailer, tradizionali e di nuova generazione, che hanno scelto di fare leva sulla tecnologia per semplificare la vita delle persone. Il Top App Index di MasterCard celebra l’innovazione in Europa, evidenziando i paesi che guidano la creazione di esperienze di shopping  semplici e sicure, utilizzabili dai consumatori ovunque si trovino”.app

DISPOSITIVI MOBILI, UNA NUOVA VETRINA PER I NEGOZI

Carsten Sørensen, Professore Associato di Innovazione Digitale alla London School of Economics and Political Science, ha identificato ulteriori trend.“Abbiamo notato che gli esercenti conoscono l’importanza della vetrina all’interno dei dispositivi mobili e che per un numero significativo di applicazioni lo schermo di questi ultimi è spesso considerato come una vetrina in più. Alcune app hanno mostrato di consentire già un processo di acquisto semplice, fornendo, allo stesso tempo, informazioni sul prodotto o servizio sufficienti per rendere l’esperienza d’acquisto in linea con lo stile di vita in movimento.” Jennifer Copestake, giornalista della BBC, ha aggiunto: “L’innovazione è fondamentale per gli esercenti, per espandere il loro mercato e fare passi avanti, perché tutti possano usare le loro app online. La qualità della user experience di moltissime app è davvero impressionante e mi chiedo come gli sviluppatori svilupperanno ulteriormente le app in futuro e come si differenzieranno dai loro competitor”.

L’indice di MasterCard mostra anche che gli esercenti e gli sviluppatori europei mostrano particolare interesse per7 categorie del mondo retail, in cui si concentrano circa il 65% delle app: consegna pasti a domicilio, taxi, biglietti per i trasporti pubblici (treni, autobus, ecc.), editoria (libri, riviste, ecc.), ricerca hotel, parcheggio e intrattenimento (cinema, teatro, festival, eventi sportivi, ecc.)

IL PANORAMA DEI PAGAMENTI

Le carte di pagamento sono il metodo più utilizzato dai possessori e dagli sviluppatori di app. Il 52% delle app per lo shopping offrono, infatti, questa modalità di pagamento. L’opzione di pagamento in contanti alla consegna è ancora significativa, e disponibile nel 36% di app dedicate allo shopping. I wallet per lo shopping online stanno velocemente prendendo piede e sono attualmente proposti dal 24% delle app migliori. Tra le app giunte in finale le carte di pagamento e i wallet per gli acquisti online rappresentano una proporzione decisamente più elevata raggiungendo rispettivamente l’82% e il 39%.

SOCIAL MEDIA: UN SEGNO DEI TEMPI?

Negli ultimi anni si è rapidamente diffuso il cosiddetto social sign-in nei siti internet. Il social sign-in , è l’autenticazione degli utenti nei siti internet attraverso le credenziali dei propri  account sui social media, in modo tale da evitare la troppo frequente compilazione dei moduli di registrazione nella quale sono richiesti i propri dati personali. Questo trend in crescita poteva far presagire che la maggior parte delle app analizzate avrebbe potuto offrire il social sign-in. Tuttavia, come si è osservato, i risultati hanno dimostrato il contrario.  Considerando le oltre 1000 applicazioni testate, solo il7,5% offre l’opzione di social sign-in in aggiunta alla registrazione classica. Si può notare, in aggiunta, che nel gruppo di app giunte in finale, questa percentuale raddoppia (ma il dato risulta essere comunque inferiore alle aspettative). Infatti, poco più di 1/5 di queste app consente il social sign-in con i propri account sui social media.

NUOVI TREND, IN CONTROTENDENZA?

Oltre alle app riconosciute più importanti nella classifica, vale la pena di menzionarne alcune altre si sono comunque distinte. Tra di esse ci sono app che hanno messo in pratica idee eccezionali – ad esempio ordinare degli snack durante degli eventi, poter scegliere e acquistare capi di abbigliamento indossati da attori in televisione, o pagare per un pieno di carburanteper auto  mentre si è in viaggio. Il mondo delle app per lo shopping in mobilità ha reso possibile cose come acquistare gas naturale, grandi quatitativi di bottiglie d’acqua, o persino prenotare servizi religiosi.