Luca Biondolillo nuovo Chief Communications Officer di MSC Crociere

76

MSC Crociere, la quarta compagnia di navigazione al mondo e leader nel mercato del Mediterraneo, ha annunciato oggi la nomina di Luca Biondolillo come Chief Communications Officer (CCO). Biondolillo assumerà la direzione della comunicazione istituzionale di MSC Crociere a partire dal 2 marzo 2015 e riferirà direttamente al CEO. Si tratta di un nuovo ruolo manageriale che opererà direttamente dagli headquarters di MSC Crociere a Ginevra e che è stato appositamente creato per rafforzare ulteriormente la squadra di vertice della compagnia guidata da Pierfrancesco Vago, executive chairman, e Gianni Onorato, CEO.

Luca Biondolillo
Luca Biondolillo

Biondolillo, 48 anni, si è laureato in Economia e Commercio (International Marketing Management) presso la Zickling School of Business del Baruch College, City University of New York (CUNY), di New York e vanta un’esperienza internazionale di oltre 20 anni nella comunicazione per importanti aziende multinazionali.

Arriva in MSC Crociere da Benetton Group, dove dal 2011 ha ricoperto l’incarico di Head of Corporate Communications & Public Affairs per il Gruppo che controlla brand del fashion tra cui United Colors of Benetton e Sisley. Dal 2004 al 2011 ha lavorato in Luxottica Group – azienda leader mondiale nel settore dell’occhialeria con più di 7 miliardi di ricavi, 73.000 dipendenti e presente in 130 nazioni – occupando prima la posizione di Group Director of Corporate & Financial Communications a Milano, e successivamente il ruolo di Group Senior Vice President, International Communications a New York.

In precedenza, si è sempre occupato di comunicazione finanziaria e rapporti con i media rivestendo ruoli senior presso importanti agenzie internazionali di consulenza nella comunicazione istituzionale, con base negli U.S.A. e con alcune delle più importanti multinazionali statunitensi e internazionali quali clienti, e in JP Morgan Chase, la banca d’affari.

Attualmente è anche Vicepresidente di EACD (European Association of Communication Directors), l’Associazione Europea dei Direttori della Comunicazione con base a Bruxelles, fondata nel 2006 da più di cento professionisti della comunicazione provenienti da 23 Paesi.

Biondolillo, che possiede la doppia cittadinanza statunitense e italiana, ha vissuto e lavorato in Europa, Americhe, Africa e Asia e porterà in MSC Crociere la sua vasta esperienza in diverse discipline del settore della comunicazione: dalla crisi alla corporate social responsibility al reputation management. Ha inoltre lavorato in diversi settori, tra i quali: fashion, luxury, food, manufacturing, beni di consumo, retail, transportation fino al settore automotive e high tech.

Luca Biondolillo ha in particolare maturato una significativa esperienza nel campo della comunicazione finanziaria. Dal 1995 al 2003, come senior executive e team leader per importanti agenzie internazionali di consulenza nella comunicazione con base a New York, ha curato i rapporti con gli investitori e i media finanziari per diverse aziende multinazionali, seguendo da vicino numerosi percorsi di IPO, secondary offering e di equity and debt offering, soprattutto negli Stati Uniti, ma anche in Europa e in Asia. Nel 2004 è poi entrato in azienda per guidare la comunicazione corporate e finanziaria di Luxottica Group, società quotata alla Borsa di New York e di Milano.

“Luca Biondolillo entra nella nostra squadra in un momento cruciale dello sviluppo della nostra azienda – ha dichiarato Gianni Onorato, CEO di MSC Crociere. Stiamo lavorando a un piano di rafforzamento della flotta del valore di 5 miliardi di euro che ne raddoppierà la capacità entro il 2022 attraverso l’introduzione, tra le altre, di navi ultra moderne che comprendono due prototipi all’avanguardia. Il 2014 è stato per noi un altro anno estremamente positivo, ed è in questo contesto che sono molto contento di accogliere Luca nella squadra di vertice della nostra azienda. Un profilo che si adatta particolarmente alla realtà di MSC grazie alla sua esperienza anche in aziende multinazionali guidate da grandi famiglie imprenditoriali, quotate e non. La sua leadership nel campo della comunicazione – conclude – ci permetterà di continuare a consolidare una reputazione costruita in oltre 300 anni di tradizione marinara”.