Sanremo, la terza serata conferma il successo: 49.50% di share. Nek si impone con le cover, Luca e Paolo portano la risata

Non si ferma il successo di ascolti del Festival di Sanremo. La terza serata, dedicata alle cover dei successi del passato, ha ottenuto in media 10 milioni 586 mila spettatori pari al 49.50% di share. Netta la crescita, quasi 3 milioni e 15 punti di share rispetto alla terza serata del festival di Fabio Fazio (che non fu però quella dei duetti, 7 milioni 673 mila con il 34.94%)Nek-Se-telefonando-620x350

Nek ha vinto la serata dedicata alle cover con il brano “Se Telefonando”, cantata da Mina nel 1966. A seguire si sono classificati Il volo con Ancora, Marco Masini con Sarà per te, Moreno con Una carezza in un pugno, Dear Jack con Io che amo solo te. Al vincitore il garofano ‘cover’ creato appositamente dai floricultori sanremesi per l’occasione.

Sul palco dell’Ariston gli artisti si sono esibiti cantando le cover, grandi successi del passato. E all’Ariston sono sbarcati anche gli Spandau Ballet che hanno cantato sulle note dei loro pezzi piu’ famosi. Poi la satira di Luca e Paolo e dallo spazio Samantha Cristoforetti.luca-e-paolo-a-sanremo-2015

Un brano parodia sulla moda di ricordare gli scomparsi eccellenti in tv, da Lucio Dalla a Pino Daniele, e poi battute a raffica, un’allusione a Renzi giocando sull’equivoco ‘geografico’ con il conduttore Carlo Conti (“prendi uno di Firenze, lo metti in tv a dire cazzate e ci credono tutti”), su Mattarella che ha “più verve” di Conti, sulla Rai e sul festival senza controprogrammazione: la satira di Luca e Paolo fa irruzione a Sanremo e movimenta la terza serata. “Quando un grande artista passa a miglior vita – cantano le ex Iene – sei distrutto perché non te l’aspetti, ma in televisione cominciano gli omaggi: tg, Vita in diretta e poi Giletti. E pure qui a Sanremo si canta il carrozzone, si riesuma la salma ogni due ore, commemora anche Fazio, officia Gramellini, però solo se il morto è un cantautore. E per il funerale è pronta la diretta, con il commento del telecronista e la moglie che fa l’intervista: c’è sempre una grande donna dietro un grande artista”.

Prima papera per Carlo Conti al festival. Al momento di proclamare la vincitrice della gara tra Amara e Rakele, Conti ha alzato il braccio di Amara, che aveva passato il turno, ma ha annunciato: “Passa il turno Rakele”. Una gaffe che è una rarità per un conduttore conosciuto per la sua precisione.cristoforetti

Il festival di Sanremo vola anche nello spazio con il collegamento con Samantha Cristoforetti dalla Stazione spaziale internazionale. “Sono al giorno 81 della mia missione e con un po’ di inquietudine mi avvicino a metà strada”, dice Samantha. “Da quassù si è più consapevoli del legame particolare con la terra nel suo complesso, questa fragile terra che alla fine è la nostra astronave che ci porta tutti nello spazio: dobbiamo averne cura perché un’altra non l’abbiamo”. Poi la domanda sulla canzone proferita, “quella con cui mi sveglierò domani: Luce di Elisa”. Qualche polemica ha suscitato il fatto che il collegamento è stato in realtà in differita.Caccamo

Giovanni Caccamo, nella prima sfida della sera tra le Nuove Proposte, passa il turno con il brano Ritornerò da te. Battuta Serena Brancale con Galleggiare. Il voto di pubblico e sala stampa ha stabilito la vittoria del cantautore siciliano, con il 68% delle preferenze. Caccamo tornerà sul palco dell’Ariston domani per le semifinali.amaraAnche Amara, nella seconda sfida della sera tra le Nuove Proposte, passa il turno con il brano Credo. Battuta Rakele con Io non lo so cos’è l’amore. Il voto di pubblico e sala stampa ha stabilito la vittoria del cantautore siciliano, con il 58% delle preferenze. Piccolo fuori programma con Conti che, alla sua prima gaffe all’Ariston, alza il braccio di Amara chiamandola Rakele. Poi si scusa e corregge il tiro. Amara tornerà sul palco dell’Ariston domani per le semifinali.