QMI investe in “L’Oriana” con il Tax Credit esterno

Dopo il successo di “Smetto quando voglio”, QMI Interactive, la società digital di QMI, continua a scommettere sul cinema italiano e contribuisce a finanziare “L’Oriana”, film di Marco Turco prodotto da Fandango, attraverso il meccanismo del Tax Credit Esterno, il beneficio fiscale concesso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, per incentivare le aziende a finanziare la produzione cinematografica italiana. oriana_02“L’Oriana” è l’interessante opera di Marco Turco, con Vittoria Puccini e Vinicio Marchioni, che racconta la vita e le opere di Oriana Fallaci, giornalista dalla personalità carismatica, stimata, amata e odiata, scomparsa il 15 Settembre 2006. Tra gli aspetti che hanno colpito QMI Interactive, anche la curiosa modalità distributiva del film: programmazione nelle sale il 3 e il 4 febbraio, con un’uscita evento, e su Rai Uno il 16 e 17 febbraio, nel formato miniserie. Una distribuzione ibrida molto efficace, estremamente contemporanea, cross-mediale, nelle corde dell’azienda di Entertainment Marketing che, per il Natale 2013, aveva portato in sala lo spin-off natalizio tratto della web-serie (Corriere.it) e serie TV (Rai 2) “Una Mamma Imperfetta” di Ivan Cotroneo.BodyPart“Continuiamo ad investire nelle produzioni italiane attraverso il meccanismo del Tax Credit – dichiara il presidente di QMI Giovanni Cova – perché ci piace molto sostenere i progetti in cui crediamo e perché vogliamo essere d’esempio per i nostri clienti. Il Tax Credit, infatti, è un’opportunità molto importante non solo per l’industria cinematografica italiana, ma anche per le aziende che decidono di investirci e che ci guadagnano in termini finanziari, di immagine e di prestigio”.