Il nuovo numero di Charlie Hebdo mercoledì in Italia con Il Fatto Quotidiano

134

Un milione di copie di tiratura, con diffusione in Francia e all’estero e una raccolta di fondi per i parenti delle vittime della sanguinosa strage nella redazione del settimanale francese Charlie Hebdo. Il nuovo numero della rivista satirica sarà in edicola in Italia mercoledì 14 gennaio in allegato al Fatto Quotidiano. “È il nostro modo – spiegano il quotidiano – di essere vicini e di esprimere solidarietà alla redazione del settimanale francese sanguinosamente colpito dalla strage di Parigi e di testimoniare tutto il nostro amore per la libertà di espressione e dunque di satira. Ringraziamo gli amici di Charlie Hebdo, e quelli di Libération che li ospitano nella loro sede, per avere subito accolto con gioia la nostra proposta, così come quelle del New York Times per gli Stati Uniti e di alcuni altri quotidiani europei”. Dal ricavato dell’iniziativa “il Fatto quotidiano – Charlie Hebdo” verrà tratta una donazione per le famiglie dei giornalisti e vignettisti uccisi.165670_NewsPGMPHov

Il nuovo direttore della rivista satirica francese, Gerard Biard, è al lavoro da venerdì insieme ai vignettisti che si sono salvati dal massacro, ospitati nella redazione di Libération. “Il prossimo numero di Charlie Hebdo – aveva dichiarato – sarà un numero ‘normale’, per così dire: noi ci siamo sempre, ma ci sono anche i terroristi, quindi ci saranno i numerosi Charlie Hebdo, con tutte le rubriche, gli spazi, consueti, usuali, tutti i vignettisti, tutte le penne di Charlie Hebdo, saranno presenti. Tutti avranno il loro spazio, il loro posto, in questo numero che vuole dire che non hanno ucciso questo settimanale – aveva aggiunto Biard -. Tutti i lettori vi ritroveranno lo spirito di questa rivista, lo ritroveranno nelle edicole, magari anche coloro che non hanno mai comprato Charlie Hebdo e lo faranno stavolta, devono sapere, non quello che era, ma quello che è ancora Charlie Hebdo e devono sapere che cosa questi assassini hanno voluto attaccare attaccando Charlie”.