Discovery festeggia un anno da record: è il terzo player tv con il 6% di share

E’ un anno ricco di successi, quello appena trascorso, per Discovery, che si presenta all’alba del 2015 solidamente al terzo posto degli editori televisivi del nostro Paese con il 6% di share e una crescita generalizzata riguardo ai canali distribuiti sulle diverse piattaforme: digitale terrestre free (Real Time, DMAX, Giallo, Focus, K2 e Frisbee), pay tv su Sky (Discovery Channel/+1 e in HD, Discovery Science, Discovery Travel&Living, Animal Planet, Eurosport, Eurosport2) e digitale terrestre pay su Mediaset Premium (Discovery World, Eurosport, Eurosport2). In particolare, Real Time e DMAX risultano essere rispettivamente l’ottavo e il nono canale nazionale per share.

Un successo costruito strategicamente con la crescita delle produzioni locali (+40% rispetto all’anno precedente), l’arrivo del day time di Amici di Maria De Filippi su Real Time, il debutto nello sport su DMAX con il prestigioso RBS 6 Nazioni di rugby e la consacrazione dell’Italia all’interno del gruppo, con la creazione della regione Discovery Networks Southern Europe e la scelta di Milano come quartier generale.
Ottimi i risultati anche per quanto riguarda l’area digital e social, con quasi 2 milioni di fan su Facebook per Real Time e oltre 214.000 followers su Twitter (+37% vs 2013), 1 milione di fan per pagina Facebook di DMAX e oltre 115.000 followers (+28% vs 2013). In più, 5 web series prodotte nel 2014, in esclusiva per i visitatori di Realtimetv.it e Dmax.it.

Marinella Soldi, GM Southern Europe Discovery
                              Marinella Soldi, GM Southern Europe Discovery

Nel dettaglio, per il terzo anno di seguito, Real Time si aggiudica la leadership dei canali nativi digitali e con l’1.6% di share nelle 24 ore si attesta 8° canale nazionale. Con una share che sale al 3.3% sulle donne 15-54 anni diventa 7° sul target. Tra i programmi più visti del prime time, la seconda edizione di “Bake Off Italia”, con una media di 917.000 telespettatori e il 3.5% di share, che supera il 6% sul target donne 15-54 anni. L’ultima puntata ha appassionato 1.500.000 telespettatori con il 5.6% di share risultando il programma più visto di sempre ad oggi sul digitale terrestre. La sesta stagione di “Il nostro piccolo grande amore” (Little Couple) ha totalizzato in media 858.000 telespettatori con il 5,04% di share (9.52% sul target donne 20-49 anni) mente, tra i programmi più visti del day time, brilla “Amici di Maria De Filippi”, programma più visto del day time con una media di 615.000 telespettatori e il 3,6% di share (5.9% sul target donne 20-49 anni).

DMAX scala velocemente la classifica dei canali più visti e, con l’1.4% di share sulle 24 ore, si assicura la nona posizione tra i canali nazionali, con un +8% rispetto al 2013. Sul suo target di riferimento (uomini 20-49 anni) sale al 3.4% di share con una crescita del +10% rispetto al 2013 e attestandosi come 6° canale nazionale sul target. Tra i programmi più visti del prime time, la terza stagione di “Dynamo: magie impossibili”, con una media di 693.000 telespettatori e il 2.3% di share (4.25% target uomini 20-49 anni)e “I re della griglia”, primo talent del canale con Chef Rubio nei panni di giudice (401.000 telespettatori di media e l’1.4% di share, che arriva al 3.13% target uomini 20-49 anni). Tra i programmi più visti del day-time brilla “Il banco dei pugni” con una media di 518.000 telespettatori e l’1.9% di share (3.98% target uomini 20-49 anni). Da segnalare anche il successo del primo evento live trasmesso dal canale, l’RBS 6 Nazioni. I match della nazionale sono stati seguiti da un ascolto medio pari a 565.000 telespettatori con il 3.5% di share.

Anche Giallo chiude il 2014 con segno positivo: 87.000 telespettatori nel minuto medio e lo 0.84% di share, assicurando una crescita del +5% rispetto al 2013, attestandosi come quinto canale nazionale per tempo medio di permanenza (57 minuti in media al giorno). In day time, la serie “Bones” è il titolo più gettonato con una media di 253.000 spettatori e l’1.07% di share. In prime time, ottimo risultato per la prima stagione della serie in esclusiva “Broadchurch” con una media di 345.000 telespettatori e l’1.22% di share.

Ottima performance anche per Focus che, con una media di 76.000 telespettatori e lo 0.74% di share, registra una crescita del +40%, ottimizzando sul target uomini 25-54 anni con una share pari all’1.4% e risultando come 11° canale nazionale più visto da questo target

Discovery Italia, inoltre, conferma la 3° posizione nella classifica degli editori kids con il 7,1% di share sul target bambini 4-14 annI. Ascolti trainati da K2 che chiude il 2014 con una media di 41.000 telespettatori (4,5% di share sui bambini 4-14 anni, +1% rispetto al 2013), stabile in 5° posizione nella classifica dei kids. K2 si conferma il 2° canale kids più visto dal proprio target di riferimento (maschi 6-12 anni) con il 7.5% di share.
Record d’ascolto per il cortometraggio “le Follie di Madagascar” che il 23 Dicembre ha totalizzato 473.000 telespettatori sul totale individui (miglior risultato di sempre).

Quanto al portfolio pay, infine, i Canali Discovery hanno totalizzato una share del 1.4% sul pubblico degli abbonati Sky (+1% rispetto al 2013). Il flagship Discovery Channel (con il +1 e in HD) chiude il 2014 con una media dello 0.9% share sul pubblico pay, confermandosi ancora una volta leader dell’aria Doc & Lifestyle di Sky. Il canale ha capitalizzato, ottenendo una crescita del +2% anno su anno con titoli di crescente successo come la quarta stagione di “La febbre dell’oro”.