Rilevamento SOTEL.tv mese di novembre 2014

Bocciati Anno Uno “blasfemo”, Grey’s Anatomy “eterofobico”, Questioni di famiglia “un attacco alla famiglia tradizionale”

Una vera e propria protesta diffusa ha battezzato la nuova versione della piattaforma digitale per il gradimento televisivo SOTEL.tv Servizio Opinioni Teleutenti. Il servizio, da poco disponibile anche in versione app, ha registrato infatti nel mese di novembre 2014 numerosi voti e commenti negativi per il programma di la7 Anno Uno definito – relativamente alla puntata che ha visto protagoniste in studio le Femen – “offensiva, blasfema, vergognosa, volgare, indegna, riprovevole, antidemocratica, indecente”. Un “vento di protesta” che si amplia toccando anche la Rete e l’editore Urbano Cairo, solo un mese fa invece molto apprezzato dagli stessi votanti Sotel.tv.

Simile sorte anche per la pluripremiata serie Grey’s Anatomy – sempre in onda in chiaro su La7 – , soprattutto accusata per la rappresentazione di amori omosessuali e di modelli famigliari “altri” (“Che tristezza. Un programma a dir poco squallido, in cui si propina come normale qualcosa che lede i diritti primari delle persone: dove sono i diritti dei figli?…”. Anche il realitty Questioni di famiglia, Rai 3, non viene risparmiato questo mese, accusato di fare propaganda omosessuale e di essere pieno di sentimentalismi e luoghi comuni.

Da un punto di vista diametralmente opposto rispetto a questi programmi, secondo i dati raccolti nel mese di novembre 2014, troviamo invece Le Iene. Il programma piace per la capacità di trattare l’attualità in maniera piacevole e dissacrante e al contempo approfondita. Le inchieste scomode e provocatorie, lo stile irriverente, ma realistico e non blasfemo, sono valutati positivamente e giudicati utili a scoprire e far emergere disagi, truffe e disservizi.

Positivo anche il responso per reality Il nostro piccolo grande amore di Real Time. La storia della vita familiare di una coppia affetta da nanismo attrae perché “dovrebbero essere di esempio… è una lezione di vita”. I due protagonisti sono apprezzati in quanto “straordinari nella loro normalità”.

Buona quotazione e apprezzamento per tre fiction seriali targate tutte Rai 1: Che Dio ci aiuti 3 ( “Ottima fiction, adatta alle famiglie”), Questo nostro amore 70 e la serie spagnola Velvet, così come per I Cesaroni su Canale 5 e The Mentalist su Retequattro.

In generale, la manifesta esigenza da parte degli utenti di storie vere e ‘normali’ si coniuga con la nostalgia e la necessità di recupero della tradizione, in una sorta di riappropriazione dei valori autentici e solidi del passato. Ciò appare evidente con Carosello Reloaded, molto seguito e votato.

Per quanto riguarda i conduttori più votati, si confermano a pari merito Barbara D’Urso (la presentatrice è, come rilevato i mesi scorsi, più apprezzata del programma che conduce, accusato sempre di avere troppo gossip), Carlo Conti e Belen Rodriguez.

Per quanto riguarda i telegiornali abbiamo la “rivincita” di La7, apprezzata per il suo Tg, seguito a pari merito da Sky TG24 e TG5.

Di seguito la classifica dei programmi più votati del mese di novembre 2014 di Sotel.tv:

 PROGRAMMAPUNTEGGIOMEDIA (su 5)
1Anno Uno – La737661,2
2Il nostro piccolo grande amore – Real Time33044,4
3Grey’s Anatomy X – La727861,3
4Carosello Reloaded – Rai 112042,2
5Le Iene Show – Italia 110013,2
6Che Dio ci aiuti 3 – Rai 18333,0
7Zelig – Canale 55252,6
8Questioni di famiglia – Rai 34971,0
9The Mentalist – Retequattro4903,0
10I Cesaroni – Canale 54902,1
11Made in Sud – Rai 24762,6
12Velvet – Rai 14272,1
13Ballarò – Rai 34272,1
14Questo nostro amore 70 – Rai 13712,0