PlayStation festeggia il ventesimo compleanno tra storia e futuro

Era un lontano dicembre del 1994 quando sul mercato videoludico irrompeva PlayStation. Da quel giorno il mondo del videogame – e non solo – ha segnato un cambiamento epocale. A 20 anni di distanza da quella data, sono i numeri a testimoniare un successo planetario con oltre 425 milioni di console acquistate in un ventennio. A cominciare dalla prima PlayStation che ha conquistato oltre 100 milioni di persone, per poi continuare con PS2 e il suo record da più di 155 milioni di console vendute fino ad arrivare agli 80 milioni di PS3 nelle case dei video-giocatori in tutto il mondo. Anche il mercato portatile ha contribuito ad allargare la popolarità del brand PlayStation con oltre 80 milioni di console (PSP e PS Vita) vendute.PS20th_logo-01

Un successo che è stato confermato anche dall’ultima nata in casa Sony, PlayStation 4. 13,5 milioni di console spedite in tutto il mondo. 1 miliardo di ore spese in esperienze in rete. 530 milioni di pressioni del tasto Share. 7,9 milioni di utenti iscritti a PlayStation Plus. 56 milioni di utenti unici attivi. Il successo di PlayStation si inserisce in un mercato in costante evoluzione. Oggi l’Italia rappresenta, per revenue generate, il 4° Paese in Europa e il 9° a livello mondiale. Con vendite per circa 1 miliardo di Euro.

Negli ultimi anni, in particolare, sono fenomeni nuovi ad essersi imposti. Vere e proprie evoluzioni del modo di giocare. Nel nostro Paese molto apprezzato è il gioco online, che coinvolge ormai l’82% dei gamers, ossia tra i 16 e i 20 milioni di persone. In Europa ci battono solo Spagna e Olanda (83%). Dopo di noi Gran Bretagna (80%), Germania (79%) Francia e Svezia (76%). Oggi, nel nostro Paese il 56% dei giocatori è disposto a pagare per giocare on line. In Europa, tra 3-4 anni il mercato digitale arriverà a circa il 31% del totale: sarà boom per i mobile games (+30% in 2 anni) e per i videogame da console e PC (+ 10% annuo).

Altro fenomeno in forte ascesa e che rappresenta un’evoluzione del modo di giocare e al tempo stesso possibile sviluppo futuro di questo business è il multiplayer, ossia la possibilità di giocare in contemporanea con altre persone. Questa realtà riguarda tra i 5 e i 6 milioni d’italiani, il 9% della popolazione, contro il 15% di Svezia, il 12% circa di Francia e più o meno lo stesso livello di Spagna, Olanda, Germania e Gran Bretagna. Sono soprattutto gli uomini a prediligerlo (16-34anni), anche se giocano multiplayer 1 ragazzo su 5 (22%) e 1 ragazza su 10 (10%).

PLAYSTATION: I PASSI DI UNA STORIA

3 dicembre 1994: il giorno che milioni di videogiocatori in tutto il mondo ricordano come il momento esatto in cui PlayStation è entrata a far parte della loro vita. Il 1994 è l’anno in cui Nelson Mandela diventa il primo Presidente di colore del Sud Africa, viene aperto il canale della Manica, Frank Sinatra si esibisce per l’ultima volta, a Tokyo. Fino ad allora si poteva videogiocare con Nintendo e Sega. Le due console erano il meglio che il mercato offrisse: funzionavano a 16 bit e utilizzavano come supporto le cartucce. In questo contesto, Sony Computer Entertainment Inc. si inserisce nel mercato, lanciando in Giappone PlayStation, la prima console videoludica a 32 bit, basata sul supporto CD-ROM e una computer grafica con capacità 3D. L’introduzione del formato CD è stata un’innovazione dirompente perché ha dato l’avvio alla stagione della convergenza multimediale. Questo salto tecnologico è stato accompagnato da un’estrema semplicità d’utilizzo, che ha consentito l’ingresso nel mondo videoludico ad un pubblico di volta in volta più ampio ed eterogeneo.

Settembre 1995

PlayStation viene lanciata negli Stati Uniti e in Europa. Il suo successo, in poco meno di un anno, raggiunge portata globale.

1996

La parola d’ordine è contenuti: Resident Evil, Crash Bandicoot, Tomb Raider e tanti altri titoli sbarcano su PlayStation. Entro la ine dell’anno sono 10 milioni le console vendute in tutto il mondo.

1997 È l’anno di Parappa the Rapper, Final Fantasy VII, International Super Star Soccer e tanti altri videogiochi che arrivano su PlayStation, insieme al controller Dual Analog: accanto ai tradizionali tasti compaiono le due leve analogiche, da controllare con i pollici.

1998

Viene lanciato il DUALSHOCK: la presenza di un motore all’interno del controller rende l’esperienza di gioco ancora più immersiva: la piccola vibrazione permette di “sentire” cose che prima era impensabile notare. Videogiochi del calibro di Gran Turismo, Spyro the Dragon e Grand Theft Auto contribuiscono al raggiungimento di 50 milioni di unità vendute in tutto il mondo.

1999

Vengono rilasciati ancora nuovi titoli come Silent Hill, Driver e Tony Hawk Pro Skater. Nel frattempo, all’E3 del 1999, tutti gli occhi sono rivolti alla nuova generazione di PlayStation…

2000

Il nuovo millennio si apre con il lancio, il 4 marzo, di PS2 che raggiunge le case dei giocatori europei a novembre, con una line up che include Tekken Tag Tournament, SSX e TimeSplitters. 128 bit, due processori progettati per lavorare in sinergia, PlayStation 2 è 15 volte superiore alle prestazioni tecniche di un PC Pentium II. Ma soprattutto, introduce l’utilizzo del supporto DVD-ROM, che permette di videogiocare, guardare film e ascoltare musica. Con PlayStation 2 il gioco esce dallo spazio ristretto delle camerette dei bambini e si innesta nella vita familiare come centralina dell’intrattenimento.

2001

Naughty Dog entra nella grande famiglia PlayStation grazie a una partnership esclusiva. Il primo gioco per PS2 – Jak & Daxter – debutta a dicembre 2001.

2002

Ratchet & Clank si fa strada su PS2, mentre il centro di Londra viene ricreato fedelmente in The Gateway. Entro la fine dell’anno, più di 50 milioni di PlayStation 2 sono state vendute in tutto il mondo.

2003

L’innovazione arriva su PS2: EyeToy introduce il concetto di gioco interattivo, trasportando l’utente all’interno dell’esperienza videoludica. Nel frattempo, il Network Adaptor porta per la prima volta i giocatori online.

2004

PlayStation diventa portatile grazie al lancio, avvenuto a dicembre, di PSP. La console arriva in Europa a settembre 2005 e rappresenta il “manifesto” di un’azienda che vuole divertire, ma anche intrattenere: videogiochi, film, musica e foto, ovunque e in qualsiasi momento della giornata. Nello stesso anno PS2 cambia forma con un nuovo design più sottile e tutti gli aspiranti cantanti impugnano per la prima volta un microfono con SingStar.

2005

Nascono alcune delle “storie” più appassionanti e avvincenti che PlayStation abbia raccontato. In God of War il giocatore si trova a combattere con Kratos nella battaglia per estinguere la sua sete di vendetta contro gli dei dell’Olimpo, mentre il Team Ico lancia sul mercato Shadow of the Colossus che ancora oggi identifica Fumito Ueda come uno dei creatori più originali e ambiziosi del panorama videoludico. A settembre, PS2 raggiunge 100 milioni di unità, diventando la console più venduta della storia.

2006

PlayStation 3 viene lanciata in Giappone e negli Stati Uniti. La console vanta una graica in HD, 60 GB di memoria interna, una connessione wi-i per navigare in rete, ed è in grado di “leggere” i dischi in formato Blu-ray. Il gioco online diventa disponibile a tutti grazie al lancio di PlayStation Network e di PlayStation Store. Il controller diventa wireless e introduce il sensore di movimento Six Axis. Il processo di convergenza è completo: PS3 rappresenta un vero e proprio sistema di intrattenimento multimediale che guadagna un ruolo d’onore accanto al televisore nel salotto di casa.

2007

PS3 arriva in Europa con una line up di titoli esclusivi come MotorStorm, Resistance: Fall of Man e il debutto di Nathan Drake e la saga di Uncharted.5

2008

Viene introdotto il DUALSHOCK 3 che unisce al sistema di controllo di movimento Six Axis la tanto apprezzata “vibrazione” del sistema Dualshock.

2009

PS3 diventa più sottile grazie a un re-style della console che include un hard disk da 120 GB in grado di “fare spazio” ai giochi più epici come inFamous e Uncharted 2: il covo dei ladri. Per gli appassionati del gioco portatile arriva, a ottobre, PSP Go.

2010

I giocatori impugnano il controller di movimento PlayStation Move e, per la prima volta, hanno la possibilità di abbonarsi a PlayStation Plus.

2011

MotorStorm Apocalypse, Killzone 3, inFamous 2, Batman Arkham City e Uncharted 3: l’inganno di Drake sono i giochi protagonisti di un altro anno di successi.

2012

PlayStation Vita viene lanciata in Europa il 22 febbraio, mentre i giochi PS3 continuano a spingersi oltre i conini del videogioco: è il caso di The Last of Us e di Grand Theft Auto V.

2013

PlayStation 4 viene lanciata il 29 novembre: i giocatori hanno tra le mani la più potente console di gioco mai creata, pensata dai videogiocatori per i videogiocatori. In un mondo che si trasforma a ritmi forsennati, la connessione tra persone dislocate in ogni parte del pianeta appare un fenomeno sempre più diffuso, anche grazie al ruolo dei Social Network. Sony Computer Entertainment Inc. coglie le esigenze del suo pubblico e lancia PS4: Semplice, Immediata, Integrata, Personalizzabile, Social. Per la prima volta i giocatori potranno condividere i loro trioni semplicemente premendo il tasto “SHARE” presente sul controller Dualshock®4: sarà possibile visionare gli ultimi minuti di gameplay, inserire “tag”, condividere video e screenshot, non soltanto con gli amici di PlayStation Network ma anche con tutti quelli di Facebook. I giocatori inoltre potranno condividere le proprie sessioni di gioco in tempo reale via streaming (sfruttando Ustream™) e fare commenti in diretta.

2014

A meno di un anno dal suo lancio, PS4 è la console che ha venduto più rapidamente nella storia. Il lancio di PlayStation TV e di titoli come Destiny, Watch_Dogs e The Last of Us Remastered sono la testimonianza evidente che PS4 è costruita su misura per i videogiocatori.

Il futuro

Project Morpheus, con la sua Realtà Virtuale, è all’orizzonte per PS4, PlayStation Now promette un servizio di gioco in streaming on demand su più dispositivi e gli sviluppatori continuano a lavorare su giochi sempre più innovativi per PlayStation.