Amica Chips rinnova il brand con Robilant Associati

Player di primo piano nel mercato italiano degli snack, Amica Chips ha nuovamente affidato a Robilant Associati, società di Brand Advisory e Strategic Design leader del mercato, l’evoluzione della propria identità visiva. A distanza di circa 7 anni dall’ultima riflessione sul brand e l’immagine dell’offerta, l’impresa si rivolge a Robilant Associati per un’evoluzione della propria identità che interpreti la crescita dell’impresa e la qualità della sua proposta e sia in grado di raccontarle con efficacia a un pubblico di consumatori fidelizzati e nuovi users potenziali, secondo dei codici più contemporanei e in linea con la easyness della Marca.unnamed (3)“Il percorso di riflessione – sottolinea Roger Botti, Direttore Creativo del progetto – sul percepito della marca e dell’offerta Amica Chips, ha evidenziato il bisogno di un’evoluzione dell’identità di marca e di prodotto, nella direzione di un’immagine più qualificante e contemporanea. Il risultato è una Marca con un’identità visiva moderna e distintiva, in grado di veicolare una promessa di qualità e connotata da elementi di linguaggio visivo forti e memorabili: un system riconoscibile ma al tempo stesso flessibile e adatto ad abbracciare l’intera offerta e nuove possibili extension di linea”.

Un elemento fondamentale del progetto è il redesign del logo, che va incontro a un’evoluzione sia nella forma che nel lettering. Il marchio introduce una chiave di lettura per la segmentazione dell’offerta chiara e di facile decodifica, declinandosi in Amica Chips, Amica Snack, Amica Bread. La tradizionale striscia blu e la trasparenza, riconosciuti come forti elementi di equity, vengono esaltati dal nuovo design che li unisce (la striscia blu è percorsa da una texture di linee trasparenti) trasformandoli in un elemento proprietario di linguaggio visivo. Per i visual viene introdotto uno stile fotografico attuale e in grado di generare un maggior appetite appeal raccontando al meglio le caratteristiche dei diversi prodotti. Per le Eldorada, ad esempio, il visual illustra un cartoccio di patatine stampato su carta craft per comunicare un’idea di qualità e artigianalità. La nuova piattaforma di design si declina sulle varie subbrand coniugando ogni volta il segno di marca con il corretto mood di prodotto.