Colpa di Burlando? Il governatore della Liguria querelato per minacce

154

Le due facce del plenipotenziario ligure piddino Claudio Burlando: da quella serafica, da “vittima” di Marco Travaglio negli studi di Servizio Pubblico – difeso democraticamente d’ufficio da Santoro e dagli angeli del fango scelti come ospiti – a quella meno rassicurante di censore (o intimidatore, starà al giudice valutarlo) dell’emittente televisiva genovese Primocanale.

Il governatore della Liguria, al termine di una conferenza stampa convocata giovedì pomeriggio si è rivolto al giornalista di Primocanale Dario Vassallo, “responsabile” di fare domande incalzanti – vale a dire di fare il suo mestiere – all’assessore alla protezione civile Raffaella Paita. Vassallo, tra l’altro, chiedeva lumi all’assessore circa la decisione di spostare repentinamente la conferenza stampa convocata per la prima “donazione liberale” prevista dalla Regione dopo la alluvione che ha colpito Genova dalla sede istituzionale di piazza De Ferrari, sede del governo della Regione.

Mentre quest’ultima si è sfilata con malcelato disagio, è intervenuto Burlando apostrofando il giornalista con questa frase: “Farete una brutta fine perché siete una roba inqualificabile”. L’emittente genovese ha quindi deciso di querelare il governatore per minacce.