Con Lenti e l’agenzia Loro, Torino diventa la città del cotto

La frase “Milano da bere”, rimasta nel lessico quotidiano ed ormai famosa tanto da essere citata, ripresa, parodiata è stato lo spunto che ha ispirato l’agenzia Loro nell’affissione dedicata al prosciutto cotto Lenti, definito “Torino da mangiare”.Lenti

Se, quando Milano era da bere, Torino era la città dell’automobile, oggi lo scenario è completamente cambiato e Torino si può definire una delle capitali del gusto. Città natale di Eataly, sede del Salone del Gusto, capoluogo di una Regione giustamente famosa per il suoi piatti e i suoi vini.

Per questo essere di Torino, per chi fa eccellenza gastronomica, è importante. Così è per Lenti, azienda specializzata nella produzione di prosciutti cotti e arrosti di alta qualità, con una lunga tradizione, una ricetta originale e segreta, attenzione massima alla qualità e alla “purezza” dei suoi prodotti (“Puro cotto per puro piacere” recita il payoff), e una storia torinese alle spalle.

In ottobre, in contemporanea con il Salone del Gusto, dai muri della città, Lenti ricorda che “Torino da mangiare” non è solo gianduiotti, agnolotti, grissini, ma anche un prosciutto cotto straordinario nato all’ombra della Mole.