Il doodle di oggi dedicato a Hanna Arendt, avrebbe compiuto 108 anni

Google dedica alla scrittrice e filosofa Hannah Arendt un doodle per ricordare i 108 anni dalla sua nascita, avvenuta ad Hannover, in Germania il 14 ottobre del 1906. Il doodle la ritrae immersa tra i libri, con un sorriso appena abbozzato in un’immagine che ricorda le foto di inizio secolo.DoodleCostretta all’esilio per le sue origini ebraiche, fu autrice di numerose opere in ambito narrativo e filosofico, la più nota delle quali è forse “La banalità del male”: un sofferto saggio e, insieme, un lucido reportage che scrisse nel 1963 sul processo all’ufficiale nazista Adolf Eichmann, fuggito al termine della guerra in Argentina dove visse per anni sotto falso nome prima di venir individuato e catturato da un’ operazione del Mossad rimasta nella storia. Eichmann fu giudicato colpevole di genocidio e crimini contro l’umanità e giustiziato dalle autorità di Tel Aviv.

“Il guaio del caso Eichmann era che uomini come lui ce n’erano tanti e che questi tanti non erano né perversi né sadici, bensì erano, e sono tuttora, terribilmente normali”.

Così ebbe a scrivere in un passaggio del suo scritto la Arendt, che morì a New York nel 1975 senza aver conosciuto quella fama la cui levatura culturale avrebbe meritato.