David Letterman ospita la popstar che non esiste

Si chiama Hatsune Miku, in Giappone – e non solo – è una vera raising star: cantante di successo e protagonista di videogiochi e manga che spopolano. Piccolo particolare, la fanciulla in questione non esiste.

O, meglio, è un ologramma partorito nel 2007 dalla Crypton Future Media come mascotte di Vocaloid 2, sintetizzatore sviluppato da Yamaha. Da allora, l’ologramma, di strada ne ha fatta, fino ad esibirsi sul palco del Letterman Show – prossima a sfiorare il milione di visualizzazioni su YouTube in un paio di giorni – accompagnata da una band (fino a prova contraria) in carne ed ossa sulle note della hit “Sharing the world”.

http://youtu.be/qA5pIpdQEr0

L’ologramma manga – ‘animata’ dalla voce della doppiatrice giapponese Saky Fujita – è in tour negli Stati Uniti per una serie di performance che la vedranno impegnata coast to coast per l’intero mese di ottobre.

Fino al 19 sarà infatti presente a New York con una rassegna dedicata, la Miku-Expo. Senza rinunciare alle esibizioni ‘live’ in calendario a Los Angeles: al Nokia Theatre prima, per poi finire in grande stile – giochetto o scherzetto – con il party di Halloween al Los Angeles Centre Studio.

Quasi per riflesso pavloviano, non si può fare a meno di rammentare il debutto olografico della giornalista Jessica Yellin sulla Cnn nella notte della sfida presidenziale tra Obama e McCain (con una valangata di servizi dedicati e oltre due milioni e mezzo di views su YouTube).

 

Con un risultato, più che avveniristico – salvo i costi di produzione -piuttosto vintage. Stile “Guerre Stellari”.

 

(sBs)