Rds startup plus per fare impresa e entrare nel mercato globale

55

Se ‘Rds Startup Lab’ è il trampolino di accesso alle competenze e al network nella miglior palestra del mondo dell’innovation community, ovvero Silicon Valley, per chi ha un’idea di application o già ha realizzato una startup, Rds Startup Plus è il potenziale accesso ai finanziamenti degli investitori di New York per far accelerare e scalare a livello mondiale la propria startup.logo rds

L’evento è la settimana della “Venture OutItaly” dal 2 al 7 novembre 2014, organizzata dalla Italian Business & Investment Initiative di Fernando Napolitano che consente di incontrare la innovation community di New York e confrontare il proprio business plan con manager di start up già affermate e investitori in cerca di proposte innovative.

Un fortunato startupper potrà vivere da protagonista la settimana newyorkese partecipando al bando “Rds insieme a te voglia di… realizzare il tuo futuro” che scade il 12 ottobre pubblicato sul sito Rds.it.

Per questa via, Rds continua il percorso avviato con Startup Lab per mantenere alta l’attenzione sulle opportunità di supporto alle iniziative imprenditoriali italiane con il ponte degli Stati Uniti in collaborazione con Italian Business & Investment Initiative (società fondata nel 2010 da Fernando Napolitano che riunisce un team di esperti provenienti dalle più autorevoli istituzioni italiane e americane), Mind The Bridge Foundation (organizzazione no-profit che promuove un ecosistema imprenditoriale sostenibile, per stimolare le idee più innovative fornendo educazione all’imprenditorialità), l’Ambasciata americana in Italia, la commissione Fulbright e Invitalia.

“Il nostro intento, oltre a far stare bene le persone con la nostra programmazione musicale – dichiara Eduardo Montefusco, Presidente Rds – è di contribuire a migliorare la vita delle persone: questo ci rende unici, perciò intendiamo dare una possibilità ai giovani italiani talentuosi di realizzare il proprio sogno. Desideriamo mandare un segnale positivo di ottimismo, crediamo fermamente che sia importante continuare a realizzare progetti in Italia e investire nelle ottime risorse intellettuali che il nostro Paese dispone e favorire anche un’opportunità d’internazionalizzazione nel sistema globalizzato”.