BLB Studio Legale: accordo con Matrix Vision per entrare nel Bitcoin

91

blbBLB Studio Legale ha iniziato ad accettare il pagamento delle proprie prestazioni professionali in bitcoin, così rivolgendosi in toto agli operatori commerciali e di servizi che utilizzano tale criptovaluta e dando seguito concreto e personale al lavoro di analisi ed assistenza avviato mesi fa dai suoi professionisti, tra i primi in Italia ad avvicinarsi, dal lato della consulenza legale, al nuovo scenario che va delineandosi intorno alla novità rappresentata dalle criptovalute e, in particolare, dai bitcoin.

“L’ordine forense non disciplina la questione, così come non lo fanno neanche il legislatore e l’autorità fiscale italiani. All’estero, principalmente oltreoceano, ma anche in Europa, il tema è stato oggetto di alcune prime analisi da parte delle istituzioni ma non si è ancora arrivati alla normazione del fenomeno. Il fenomeno è pionieristico e pionieri possono essere considerati coloro che accettano tali pagamenti, principalmente dal lato consulenziale, che sicuramente è, ad oggi, tra i meno battuti” spiega Nicolino Gentile, junior partner BLB Studio Legale in forza presso la sede milanese

Partner di BLB sul tema bitcoin è MatrixVision (www.matrixvision.eu), il cui team assiste ed affianca BLB nella gestione degli aspetti di analytics e compliance. MatrixVision è attiva nell’implementazione di analytics e compliance tools per i bitcoin business, per i quali cura gli aspetti legati all’antiriciclaggio ed ai processi di know-your-customer; la propria suite di prodotti informatici è progettata per far sì che le banche abbiano visibilità e contezza della corretta gestione, da parte dei clienti che utilizzano bitcoin, del business e dei flussi di cassa. MatrixVision, inoltre, è da ultimo sempre più attiva ed impegnata nel costruire fiducia verso i bitcoin ed il loro utilizzo, lavorando nel settore della prevenzione delle crisi legate all’utilizzo criminale dei bitcoin.

Il team di MatrixVision affiancherà BLB, come componenti del panel di relatori, anche in occasione del prossimo evento OpenDoors in tema di startup, in programma per il prossimo autunno a Roma e che fa seguito ai primi, tenuti a Milano nell’autunno 2013.

Come noto, bitcoin è una moneta elettronica creata nel 2009 da un anonimo conosciuto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, sviluppando un’idea dello stesso autore presentata su Internet a fine 2008.

Con l’introduzione di tale novità operativa nella gestione della propria cassa e con l’attenzione prestata al tema anche dal lato consulenziale, BLB continua il proprio percorso di law firm innovativa, che, tramite i propri uffici di Roma e Milano ed i desk in Cina, USA e Spagna, assiste le realtà imprenditoriali dalla fase di start up a quella del consolidamento delle posizioni sui mercati internazionali.