Finalmente un branding bio per Lorenzo Marini Group

Un nuovo incarico relativo al settore food biologico per l’agenzia guidata da Lorenzo Marini da parte di Latterie Venete 1887.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Si tratta di un lavoro di branding totale, dal naming al packaging al design e al supporto comunicativo di una linea di formaggi e salumi bio. Il team di designer dell’agenzia ha iniziato sulle due strade visive e verbali per definire la brand essence di Fior di Maso Bio, producendo un simbolo visivo uniformante, costituito dal sole giallo calligrafico che diventa anche centro del pack e punto focale della comunicazione. I nomi vanno da Dolcesole per l’Asiago a Ruzzolone per il salame, interpretando di volta in volta la personalità emotiva delle diverse tipologie di prodotti.

Si tratta di un progetto di ampio respiro ma che vede già i primi cinque prodotti in distribuzione col nuovo packaging, il cui stile e type richiama volutamente la semplicità rustica del bio integrata con l’eleganza del bianco. Il key visual del sole che irradia luce ed energia pulita si pone come vettore sensoriale e testimonial del tone of voice di ogni prodotto.

Il settore degli alimenti Biologici, caratterizzati dalla totale assenza di residui fitofarmaci, è un mercato in grande crescita anche in Italia e il suo fatturato è stimato di 20 miliardi annui con un aumento del 9% rispetto all’anno precedente, secondo le ultime rilevazioni di  mercato Coldiretti, addirittura sono 13 milioni gli italiani che scelgono il bio nei mercatini degli agricoltori e nelle fattorie. Da qui la decisione di Fior di Maso di creare una linea totalmente Bio, in linea con il trend di mercato.

L’incarico è stato assegnato direttamente e il team di lavoro comprende il direttore creativo Nicoletta Cocchi, l’art director Stella Lupi e l’account Paola Mandelli.