La Stampa: è online lo Speciale Elezioni 2014

97

News, approfondimenti e contenuti multimediali e interattivi permettono ai lettori di vivere e partecipare in prima persona alle prossime elezioni, europee e regionali

E’ opinione comune che la politica non si sia rinnovata nè nelle persone nè nel modo di parlare alle persone attraverso i media. Partendo da questa riflessione La Stampa ha ideato lo Speciale Elezioni, un’esperienza nuova, un modo diverso per capire, partecipare e scegliere.

Elezioni 2014

Online dal 13 maggio www.lastampa.it/elezioni2014 , ha già superato le 800 mila pagine viste e sta riscuotendo un altissimo tasso di gradimento tra i visitatori della versione online del quotidiano, grazie alla riuscita integrazione tra informazione “classica” e piattaforma interattiva.

Sul versante più tradizionalmente legato all’informazione i visitatori possono usufruire all’interno dello Speciale di news in tempo reale ed in continuo aggiornamento, di approfondimenti legati ai principali temi o agli avvenimenti “caldi” della giornata e di numerosi contenuti multimediali quali videointerviste, dibattiti e gallerie fotografiche.

Oltre a tutto questo, a testimonianza della grande attenzione che La Stampa ha sempre dimostrato nei confronti dell’evoluzione continua delle modalità di fare giornalismo, i visitatori potranno trovare mappe e test interattivi, webdoc ed esempi di data journalism, come “Europa. Così Bruxelles dialoga con i 28 paesi UE” che risponde in maniera semplice e graficamente di grande impatto alle principali domande che si vorrebbero porre all’Unione Europea.

Per quanto riguarda le elezioni sul territorio italiano i lettori avranno la possibilità di trovare all’interno dello Speciale una “mappa del voto” che permette di visualizzare gli esiti delle ultime elezioni del 2009. La mappa si aggiornerà in tempo reale, in accordo ai dati ricevuti nella notte di domenica 23 dando così la fotografia immediata di come l’opinione pubblica e le preferenze dei cittadini siano cambiati in questi anni.

La Stampa è orgogliosa di ospitare all’interno dello Speciale la nuova piattaforma Euandi (acronimo di Europe and I) un importantissimo esperimento scientifico che mira a diventare il più grande strumento di misurazione dell’opinione pubblica mai realizzato in Europa.
Il progetto è stato elaborato da Alexander Trechsee, capo del dipartimento di Scienze Politiche dell’Istituto Universitario europeo, in collaborazione con Urs Gasser, il Direttore del Centro Berkman su Intenet e Società della Harvard e la LUISS di Roma.

Attraverso l’applicazione “Scopri il tuo partito, crea la tua community” il quotidiano si propone di aiutare i propri e-lettori a effettuare una scelta più consapevole. Esprimendo la propria opinione sulle 30 affermazioni su temi e valori politici dell’Unione Europea contenute nel questionario online, Euandi sarà in grado di identificare quali partiti o movimenti politici, tra gli oltre 240 classificati in tutta l’UE rappresentano al meglio le proprie preferenze politiche.

L’obiettivo finale di Euandi è la creazione di uno spazio politico europeo. Chiunque completerà il questionario potrà infatti confrontare le proprie posizioni politiche con quelle degli altri utenti e connettersi attraverso Facebook e Twitter a coloro che hanno preferenze affini creando vere e proprie community transnazionali.

L’attenzione per i giovani è rappresentata da Generazione E” il webdoc in continuo aggiornamento che, nell’ambito del Medialab, racconta il viaggio tra identità, sogni e deluzioni dei giovani europei in vista del voto.

Le campagne elettorali si combattono oggi anche sui Social Media e grazie al grafico “Elezioni su Twitter” lo Speciale è in grado di quantificare, momento per momento, il modo di comunicare e gli hashtag dei singoli partiti.

Perché le elezioni siano anche l’occasione di un momento di svago da oggi i lettori potranno trovare all’interno dello Speciale “Fantaeuropee” un divertente gioco elaborato da un team di studenti de La Stampa Academy.
Infine i visitatori potranno partecipare alle fasi conclusive delle elezioni a partire dalla tarda serata di domenica 25, a partire da cui verranno forniti e discussi a caldo i dati in arrivo, si aggiorneranno in tempo reale le mappe, italiane ed europee ed in diretta video i giornalisti de La Stampa e i loro ospiti avvieranno, sino alla sera di lunedì il dibattito sul futuro che ci aspetta.