ESCLUSIVA – Elena Gallo (Giglio Editore): “Per il canale Acqua obiettivo di 3 milioni di euro”

di Giacomo Aricò

Da due settimane è iniziata l’avventura di Acqua, il primo canale tematico legato alle molteplici forme dell’acqua, in onda tutti i giorni sul digitale terrestre free posizionato al numero 65. Il canale fa parte del Gruppo Giglio Editore. Abbiamo intervistato Elena Gallo, Deputy Chairman and CMO del Gruppo.

Come vi presentate al pubblico e che aspettative di ascolto avete?

Ci presentiamo al pubblico sapendo di interpretare il sogno di tanti. Il continuo contatto con l’Acqua nelle sue diverse forme, dal mare ai fiumi ai laghi che rappresentano il luogo dell’emozione e della memoria. Forti di questa convinzione e sicuri della nostra professionalità siamo partiti il 2 ottobre con la consapevolezza di un pubblico sempre più ampio, pensiamo a tanti infiniti target. Acqua canale 65 del digitale terrestre, Yacht & Sail canale 430 di Sky e Nautical Channel da dicembre visibile in 22 paesi d’Europa. Dopo due settimane di messa in onda siamo soddisfatti dei risultati e stimiamo per i prossimi mesi un ascolto di 50.000 AMR.

Qual è la concessionaria pubblicitaria, i principali investitori e prospettive di ricavi?

Le concessionarie di pubblicità sono due, Rcs per le categorie merceologiche di riferimento, quindi il settore nautico e Prs per tutto il resto. I nostri principali investitori al momento com’è naturale che sia appartengono al settore della nautica ma contiamo di implementare la collaborazione con il settore turistico. Le nostre prospettive di ricavo per il primo anno sono di 3 milioni di Euro.

Qual è la strategia del vostro gruppo e le novità per i prossimi mesi?

In un momento di grosso cambiamento della tv italiana, di fronte ad una grande parcellizzazione del pubblico, siamo certi di poter consolidare ed implementare un audience di livello attraverso contenuti di grande validità tematica. Per i prossimi mesi, al via l’America’s Cup World Series e Destinazione Acqua.