WeAreTerranova: il primo reality aziendale via web

Si chiama “social marketing”, ma per i creativi del marchio di abbigliamento Terranova è qualcosa di più dell’ennesimo trend “due punto zero”. È la rivoluzione che scardina il concetto stesso di marca e soprattutto quello di “consumatore”, che in Terranova, infatti, preferiscono chiamare follower o fan, a seconda del social media di riferimento.

L’idea? «Raccontarci alla nostra comunità digitale, portarli dentro il nostro marchio e condividere con loro tutto quello che ci passa per la testa. In poche parole, metterci la faccia» – spiega Cristiana Tadei, brand manager del marchio da sempre legato alla street culture e a un modello di coolness accessibile a tutti, soprattutto nei costi.

«Il nome del progetto è WeAreTerranova e le facce che ci mettiamo sono cinque. Quelle dei nostri ragazzi, dei creativi e dei manager che dettano le linee guida di Terranova. Giovani appassionati del proprio lavoro che hanno vinto ogni timidezza per raccontarsi e per raccontare in che cosa consiste la ricerca dell’originalità e della personalità di un marchio street come il nostro».

Il risultato sono cinque brevi docu-film che hanno per protagonisti Stefania (fashion designer), Daniele (product manager), Arianna (art director), Ygit (social media manager) e Igino (cool hunter) –  nella foto a sinistra – visibili dal 17 ottobre su www.weareterranova.com.