Plasmon torna in tv

Plasmon torna in televisione da lunedì 17 marzo e lo fa con una grande campagna Mediaset trasmessa nella nuova formula All21 – il break pubblicitario da 60’’ che alle 21,00 è in onda contemporaneamente su sette reti Mediaset(Canale 5, Italia 1, Rete 4, Mediaset extra, La 5, Iris e Top Crime).

spot plasmon

Protagonisti di questi spot – nelle due versioni da 10” e 30’’ – sono l’iconico Biscotto Plasmon e la nuova generazione di omogeneizzati Sapori di Natura, linea prodotta con una tecnologia innovativa che permette una lavorazione degli ingredienti ancora più breve e delicata e che mantiene al meglio la naturale ricchezza di sapori, colori ed elementi nutrizionali delle materie prime per offrire ai bambini un’esperienza di gusto davvero autentica.

La creatività è realizzata dall’agenzia PicNic, la casa di produzione è Cow&Boys.

“Siamo molto orgogliosi” afferma Niccolò Brioschi, direttore creativo di PicNic “di rilanciare Plasmon in televisione, vera e propria azienda mito nella storia della pubblicità”.

Il nuovo posizionamento di marca è sintetizzato nel claim ‘Da sempre, il gusto di crescere’. Semplice e diretto esprime con chiarezza tre concetti fondamentali: la lunga tradizione di Plasmon, l’attenzione al gusto dei piccoli e lamission dei suoi prodotti, accompagnare i bambini nella crescita. Anche la musica ha un ruolo centrale: l’intramontabile motivo ‘Io crescerò’ è rielaborato in chiave moderna senza alterarne la tradizionale dolcezza ed efficacia.

 

Ma non c’è solo TV per Plasmon. Il grande ritorno televisivo si inserisce all’interno di un progetto di rilancio a 360° che prevede inoltre una campagna stampa e web, una nuova grafica sulle confezioni dei prodotti e attività presso i punti vendita.

Plasmon è nata – con il nome di Sindacato Italiano del Plasmon – per iniziativa del dottor Cesare Scotti, a Milano nel 1902, anno in cui dette inizio all’importazione e commercializzazione del Plasmon puro, utilizzato per produrre i famosi biscotti (oltre che la pastina ed il cacao) al Plasmon. Da allora, oltre 70 milioni di bambini sono cresciuti in loro compagnia.