La Nuvola Italiana di Telecom Italia. L’unico cloud con la rete dentro

158

Parte oggi la nuova campagna stampa e web su la Nuvola Italiana di Telecom Italia, il Cloud Computing italiano che consente ad Imprese e Pubblica Amministrazione la virtualizzazione di infrastrutture e applicazioni IT. Una rivoluzione tecnologica che mette a disposizione piattaforme e servizi in modalità “on demand” e “pay per use” permettendo alle Aziende di ottimizzare ulteriormente i costi e le prestazioni, grazie alla possibilità di disporre di soluzioni costantemente aggiornate senza investire in risorse IT dedicate e in know how specializzato.

Ed è proprio una Nuvola con tutta la sua rassicurante e rivoluzionaria leggerezza la protagonista dell’intero progetto di comunicazione che Telecom Italia ha affidato alla DLVBBDO.

L’obiettivo della campagna è quello di differenziare la Nuvola Italiana di Telecom Italia dal resto della concorrenza, posizionandola come l’unico vero Cloud computing in Italia.
Telecom Italia infatti, è l’unico detentore della rete fisica in Italia, e da qui il claim : “La Nuvola Italiana di Telecom Italia. L’unico con la rete dentro.”
La nuvola Italiana è l’insieme di TLC e IT. Di conseguenza Telecom è l’unica in grado di fornire un servizio “end to end” , ovvero sia l’infrastruttura fisica, che la piattaforma virtuale con i relativi software.

La campagna si realizza attraverso quattro creatività.

Un annuncio istituzionale, nel quale il messaggio è stato reso affiancando alla Nuvola Italiana sulla mano, una serie di fili rossi che formano una seconda nuvola, come rappresentazione della rete di Telecom Italia. 
Il titolo a supporto dell’idea è: “La Nuvola Italiana. L’unico cloud con la leggerezza di una nuvola e la solidità della rete Telecom Italia.” 

Un secondo annuncio è stato dedicato alla i benefici dell’offerta della Nuvola Italiana mediante l’accesso in mobilità.
Telecom Italia innova i processi aziendali per renderli congruenti con le dinamiche di mercato, permettendo altresì un’ottimizzazione dei costi.
Con questa offerta i cataloghi vengono digitalizzati, quindi l’idea creativa mostra dei polverosi folder di un ufficio sostituiti dalla leggerezza della Nuvola. Inoltre il tablet, protagonista del layout, rende ancora più chiaro il funzionamento dell’offerta evidenziando il concetto di vicinanza.  “Con la Nuvola Italiana i cataloghi vanno nella Nuvola, gli ordini vanno sul Tablet e tu lavori dove vuoi”

Una terza creatività è dedicata a l’offerta Nuvola It Data Space che rientra nella categoria delle piattaforme IaaS per l’erogazione di spazio storage come servizio, per posizionare TI come unico interlocutore in Italia in grado di fornire un servizio completo dalla fornitura all’assistenza e affidabile nel massimo della sicurezza. Il visual esprime il livello di sicurezza dei dati di coloro i quali si affidano a Telecom Italia. L’escamotage creativo del caveau è stato utilizzato in quanto rimanda ad un immaginario di lusso, adatto quindi al target top client per il quale i dati vengono considerati come dei gioielli preziosi. 
Il titolo a supporto dell’idea “Con Nuvola It Data Space prendi solo lo spazio che ti serve con tutta la sicurezza del server ”, rimanda quindi al concetto di sicurezza . 

Un’ultima creatività è stata dedicata al Virtual Desktop, la virtualizzazione delle risorse fisiche del desktop, l’annuncio è indirizzato ai capi di impresa, poiché grazie a questa offerta le proprie risorse umane possano lavorare con tutti i mezzi a loro disposizione e in un ambiente virtuale familiare ogni volta che ne hanno bisogno.

L’idea creativa utilizzata è quella di metaforizzare l’accesso al proprio ufficio da qualsiasi luogo, quindi vediamo una manager che accede alla proprio ufficio tramite una porta, che rappresenta appunto il servizio Nuvola It Virtual Desktop e i servizi della Nuvola Italiana.
 “Con la NuvolaIt Virtual Desktop l’ufficio non avrà più confini”

Firmano l’intero progetto di comunicazione i direttori creativi Stefania Siani e Federico Pepe, Vice direttori creativi: Valentina Amenta e Davide Fiori, Copy e art: Gennaro Borrelli e Luca Iannucci. Il fotografo è Lorenzo Pitturi e la postproduzione di Davide Calluori.