Al via la quinta edizione del premio “le Tigri”, dedicato alle pmi che hanno creato valore nonostante la crisi

tigre-225In un contesto economico che segna i primi timidi segnali di inversione di tendenza e vede un pur ridotto segnale positivo di crescita, le PMI sono chiamate una volta ancora a compiere uno sforzo sia in termini di innovazione progettuale e produttiva sia di valorizzazione del capitale umano di cui sono in possesso per saper intercettare e tradurre in strategie concrete di crescita. Centrale diviene quindi il cambiamento manageriale che poggi la sua decisione strategica sulla visione di sistema, la multidisciplinarietà e l’individuo al centro del processo evolutivo.

Le PMI posseggono in questo contesto un relativo vantaggio competitivo che può tradursi in una accelerazione di processi trasformativi che permette loro di cogliere i primi segnali di ripresa e di tradurli spesso in nuovi cicli economici di successo. Insomma, che permetta a molte piccole e medie imprese di rialzarsi e riprendere la marcia verso la crescita.

E’ questo il giudizio che Quaeryon, società di consulenza che affianca le organizzazioni nei loro processi di trasformazione, supportandole nella  definizione e messa a punto sistemi e processi integrati a supporto dell’innovazione (modelli di business, prodotti, tecnologie)  e dello sviluppo dei talenti (allineamento strategico dei top team, executive e team coaching, programmi di sviluppo della leadership) è chiamata a dare come sponsor, unitamente a Banco Popolare e First Capital, nella 5° edizione del premio le Tigri, promosso da Ria Grant Thornton. Il Premio, dedicato alle PMI che hanno saputo creare valore nonostante la congiuntura economica sfavorevole, prevede alcune menzioni speciali una delle quali è dedicata all’impresa che nel corso del 2013 ha maggiormente innovato nell’Humanistic Innovation.

“Il nostro approccio con gli imprenditori ha sempre la finalità di stimolare  un cambiamento culturale profondo che consenta di fare dell’innovazione un mindset che coinvolga, non solo l’interno dell’azienda, ma anche clienti e stakeholder, con una visione integrata e sostenibile” spiega Stefania MerliPartner Quaryon.

Dai dati recentemente raccolti da Quaeryon su un campione di 80 imprese  del Nord Italia, con un fatturato di tra i 10 e i 80 milioni Euro  milioni di euro ed una vocazione all’export del 80%,  emerge che la valorizzazione del fattore umano oggi presente in azienda è considerato rilevante per la ripresa economica  per oltre il 58% degli interpellati, collocandosi al primo posto, seguita da un maggior accesso al credito per il 47% e una sburocratizzazione per il 45% ed un abbassamento del cuneo fiscale per il 39%.

“L’indagine conferma come oltre ad un maggior credito finanziario e uno Stato più efficiente, il capitale umano sia la risorsa più importante per un imprenditore, capace di annullare molte delle distanze e performance che esistono tra imprese dei diversi Paesi e permettere al sistema Paese di agganciare i timidi segnali di ripresa” aggiunge Stefania Merli

Informazioni suo premio

Il riconoscimento, che da questa edizione vede la collaborazione con Borsa Italiana, è organizzato con il supporto scientifico di ANDAF, di Cerif – Centro di Ricerca sulle Imprese di Famiglia dell’Università Cattolica- eFondazione CUOA ed è rivolto a tutte le PMI italiane, società di capitali e gruppi non quotati, con un fatturato superiore ai 10 milioni di euro, che hanno saputo rispondere alla perdurante crisi economica con soluzioni strategiche in grado di sostenere la crescita ed il mantenimento di positivi indicatori economici e finanziari.

La Giuria del premio è presieduta dal Prof. Andrea Amaduzzi, ordinario di Economia Aziendale presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca e da altri autorevoli membri tra cui Federico Baldeschi-Oddi, Argis – Associazione di Ricerca per la Governance dell’Impresa Sociale;  Marco Santi, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; Eutimio Tiliacos, Director of ANESTI LIMITED UK; Rosario Bifulco, Presidente Sorin S.p.A; Diego Breviario, Ricercatore Emerito – CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche; Leonardo Marabini, Direttore Commerciale e Marketing di Kilometro Rosso.

Nelle quattro precedenti edizioni, il premio “Le Tigri” è stato assegnato a Texa Spa (2009), azienda veneta che opera nel settore della progettazione e produzione di sistemi multimarca di diagnosi e telediagnosi per tutti i tipi di auto, moto, camion, veicoli agricoli e imbarcazioni; a SMI Spa (2010), società lombarda tra i maggiori costruttori di macchine per imballaggio a livello mondiale; a CRS Spa (2011), impresa piemontese leader nel settore delle valvole e rubinetti di design per applicazioni idrosanitarie; a Steelco Spa (2012) azienda veneta leader nella produzione di macchinari per la sterilizzazione di strumenti medicali e non.

La candidatura è rivolta alle società di capitali e/o gruppi non quotati che negli ultimi due esercizi (2013 e 2012) abbiano conseguito indicatori economici di bilancio positivi (margine operativo lordo, risultato ante imposte, risultato netto) e che non siano state oggetto nel medesimo periodo a procedure concorsuali e/o ristrutturazioni che abbiamo comportato l’utilizzo di strumenti quali la CIGS. 

La partecipazione all’iniziativa è gratuita.