Asso Comunicazione, Consulta degli Eventi: aumentano le agenzie e avanzano le trattative per la collaborazione con Expo 2015

92

Con l’ingresso di GSW Worldwide salgono a sei le agenzie che negli ultimi quattro mesi hanno aderito alla Consulta degli Eventi di AssoComunicazione. Così Alessandra Toscano, Amministratore Delegato della struttura, ha motivato la scelta di entrare a fare parte dell’associazione: “Abbiamo fatto questa scelta perché un’agenzia internazionale come la nostra aveva bisogno di collaborare con le imprese più importanti del settore, per sviluppare insieme sinergie e strategie comuni, al fine di migliorare i servizi offerti all’insegna della massima qualità e professionalità”. 

Ogni nuova adesione è per noi di grande importanza in quanto accresce la nostra rappresentatività e si traduce in opportunità concrete di incidere positivamente sul mercato”, ha spiegato Alessandra Lanza, presidente della Consulta degli Eventi. “Abbiamo bisogno dell’impegno di tutti per portare avanti il nostro programma in questo momento cruciale che ci vede impegnati tanto con le aziende quanto con le istituzioni, e in primis con Expo 2015. I nostri principali obiettivi, da portare a termine entro la fine dell’anno, sono infatti la condivisione di un manifesto d’intenti tra agenzie e aziende e la collaborazione dell’associazione con Expo 2015. Significativo, sotto questo aspetto, è stato il recente incontro con Alberto Mina, Responsabile Affari Istituzionali ed Eventi, e Massimilano Perri, Responsabile Programmazione Eventi, di Expo 2015. La Consulta è infatti in prima linea per cogliere e condividere con i nostri clienti, i big spender del mercato, le opportunità che offrirà l’Expo, in virtù di un accordo di collaborazione tra la Società di Gestione e la nostra associazione al quale stiamo lavorando già da tempo”.

Numerose, sul fronte delle aziende, le strutture, di tutti i settori merceologici, che per mezzo dei loro rappresentanti hanno preso parte nell’ultimo anno alle riunioni della Consulta. L’ultima, in ordine di tempo, Eni, rappresentata da Gianni Rapetti, Brand Events Process Manager. Lo scopo è di rendere più fluidi e trasparenti i rapporti con tra agenzie e clienti, e affrontare problematiche diffuse da risolvere in un’ottica collaborativa. Allo stesso scopo è in corso da mesi un confronto con Upa, Utenti Pubblicità Associati, che sarà determinante nella diffusione del documento che stiamo preparando.