Brunswick Group pubblica la sua quarta ricerca sull’utilizzo dei Digital e Social media all’interno della comunità degli investitori

Brunswick Group, società globale di consulenza in comunicazione corporate, ha pubblicato i risultati della quarta indagine online che ha raccolto le opinioni di circa 500 tra analisti e investitori istituzionali attivi in Nord America, Europa e Asia, e ha esaminato i mutamenti dei diversi fattori che influenzano le raccomandazioni e le decisioni d’investimento a partire da un benchmark iniziale stabilito nel 2009.

Gli investitori, come rivela l’indagine, continuano a considerare le società fonte primaria d’informazioni per le proprie decisioni e raccomandazioni d’investimento. Comunque,l’interazione degli analisti e degli investitori con i media digitali continua a crescere in quasi tutte le categorie e gli investimenti sono guidati sempre più da una maggiore presenza online delle società. Gli investitori ritengono che i business media tradizionali abbiano perso importanza negli ultimi anni, lasciando posto alla rilevanza crescente dei blog e dei servizi a pagamento di notizie in tempo reale.

Secondo quanto rielevato dai ricercatori di Brunswick Group “i media digitali influenzano sempre più le decisioni in merito agli investimenti, in quanto gli investitori tengono in sempre maggior considerazione i media digitali per raccogliere informazioni e raccomandazioni sugli investimenti. Quest’anno, il 58% degli intervistati ha dichiarato di aver approfondito un argomento tramite un blog e il 27% ha detto di aver effettuato un investimento dopo aver prima letto una notizia su un blog”.

“Nonostante investitori e analisti continuino a considerare le informazioni raccolte direttamente dalle società la fonte principale, le fonti provenienti da soggetti terzi come i servizid’informazione in real-time, le ricerche degli analisti e i media digitali, stanno assumendo sempre più rilevanza”.

I risultati principali dalla ricerca mostrano che:

  •   Il 70% degli investitori ritiene che i media digitali giocheranno un ruolo sempre più importante riguardo agli investimenti.
  •   Il 29% degli investitori segue e approfondisce notizie trovate su servizi di micro-blogging quali Twitter.
  •   L’influenza di Twitter sta aumentando, anche grazie alle integrazioni su altre piattaforme quali Bloomberg.
  •   Gli intervistati hanno dato un ranking medio di 1.9 alle informazioni raccolte direttamente dalle società, più alto di qualunque altra fonte (più bassa la cifra, più influente la fonte).
  •   Il 35% degli investitori considera i servizi real time quali Bloomberg tra le fonti più utili al proprio lavoro, in crescita rispetto al 22% dell’ultimo questionario.

    Tra gli altri risultati:

  •   I business media tradizionali ottengono un ranking medio di 5.3, più basso rispetto al ranking precedente (5.1).
  •   Le analisi del mercato primario diminuiscono d’importanza con un ranking medio di 3.9, più basso rispetto al 3.6 dell’anno scorso.
  •   In merito alle informazioni comunicate direttamente dalle società, gli investitori considerano molto influenti le interazioni dirette con il management e meno influenti quelle provenienti da media digitali.

    Il questionario da cui è stata tratta la ricerca è stato distribuito nel novembre del 2013 da Brunswick Group a diverse migliaia di investitori e analisti presenti negli Stati Uniti, in Europa e in Asia. Tra i 472 analisti e investitori che hanno risposto, la proporzione tra buy-side e sell-side è di 48/52 e in proporzione di 40/40/20 tra USA, Europa e Asia. I dettagli dei profili dei partecipanti sono stati registrati nel questionario insieme al tipo di società, la locazione geografica, il focus di settore, la capitalizzazione di mercato e la fascia d’età.

  • Brunswick Group - Infografica - Survey of Investment Community