Sanremo III Serata: continua il trend negativo. Share al 34.9% come Baudo nel 2008

Dopo un inizio senza troppi clamori e una seconda serata da dimenticare, continua il trend negativo del 64esimo Festival di Sanremo che giovedì sera è stato seguito da appena 7,7 milioni di spettatori per il 34.9% di share con la prima parte a quasi 9 milioni (34,36% di share) e la seconda poco sopra i 4 (39,14% di share).

Un risultato che in termini di share eguaglia quello ottenuto da Pippo Baudo nell’infelice edizione 2008 – per cui era stata paventata anche l’ipotesi di chiusura – e che colloca la kermesse della canzone italiana ai livelli di audience di una buona fiction Rai. 

Gli ascolti scendono del -28% rispetto alla terza serata dell’anno precedente che aveva regalato invece una performance decisamente soddisfacente (quasi 11 milioni di telespettatori per il  42.5% di share). L’andamento negativo si riscontra anche in tutti i break pubblicitari.

Come già detto a commento della seconda serata, il calo del Festival non può trovare giustificazione nella forza della controprogrammazione ma si spiega nel mancato rinnovamento del format che ha portato il pubblico ad allontanarsi. Se mercoledì la partita di Champions League Milan-Atletico Madrid poteva avere in qualche modo influito sulla caduta degli ascolti, nella serata di giovedì il meno importante incontro Swansea-Napoli, in onda su Canale 5, si è fermato al di sotto del 12% di share ed è stato il programma più visto in prime time.

In allegato l’analisi completa terza serata

In allegato l’analisi completa seconda serata

In allegato l’analisi completa prima serata