NGM, al via la nuova campagna sul grande schermo

videoNGM presenta la nuova campagna adv in partnership con RAI Cinema, Uci Cinemas, The Space e Movie Media, che per tutto il 2014 prevederà la proiezione di uno spot ISITUZIONALE prima della messa in onda dei film in programmazione. Protagonista di una prima fase di questo corto Forward Prime, uno dei telefoni di punta dell’azienda italiana, che inviterà gli spettatori a spegnere o a mettere in modalità silenziosa il proprio telefono cellulare prima dell’inizio della proiezione.

Dopo il successo ottenuto dalla precedente campagna che vedeva coinvolti tutti i media classici (stampa, radio, tv e web) Ngm investe nella filiera cinematografica con una Special Position che, durante l’anno, vedrà protagonisti tutti i nuovi modelli Dual Sim in uscita sul mercato nel 2014. Lo spot consiste in una doppia animazione grafica che mostra il passaggio del Forward Prime alla modalità spegnimento o silenzioso, seguito dal claim “non disturbare in sala.. assicurati di aver spento il telefonino”. Un messaggio che può sembrare un controsenso, un produttore di telefoni che chiede di spegnere il proprio cellulare, ma che in realtà prosegue lo sforzo profuso da NGM in tutte le sue comunicazioni per un utilizzo intelligente del cellulare e rispettoso anche delle persone che ci circondano.

Coinvolte in un’operazione senza precedenti oltre il 70% delle sale cinematografiche presenti sul territorio italiano – in grado di accogliere oltre il 90% degli spettatori – frutto dell’accordo sottoscritto da NGM in esclusiva con tutti e 4 i network ovvero RAI Pubblicità,  Uci, The Space e Movie Media che annoverano oltre 2.000 cinema in Italia, con 8.000 passaggi al giorno dello spot e oltre 80 milioni di presenze stimate nel corso del 2014.

 “Il cinema – ha dichiarato Roberto Ciompi, Marketing Manager NGM Italia – è un patrimonio che deve essere sostenuto e incoraggiato; Ngm crede fortemente in questa filiera come veicolo pubblicitario ed è per questo che abbiamo deciso di investire, oltre che nei classici spot pubblicitari veicolati su tv, radio e online, anche nel settore cinematografico, sostenendo un mercato advertising in calo di oltre il 20%. La partnership con Rai Pubblicità, Uci, PRS-The Space e Movie Media ci permette di sperimentare una nuova tipologia di spot che, oltre a dare visibilità al nostro brand, offre un “servizio” utile agli utenti in sala”.