Star Academy: la musica batte ancora sul Due

109

di Giacomo Aricò

Comincerà domani sera la nuova avventura musicale di RaiDue: Star Academy è pronto a partire, nessun dubbio o rischio alla “Baila”. Il programma, prodotto da RaiDue in collaborazione con Endemol Italia, è infatti il papà di tutti i talent, già visto in Italia nel 2002 sotto il nome “Operazione Trionfo” su Mediaset (conduceva Miguel Bosé). La trasmissione, che verrà condotta da Francesco Facchinetti, vedrà sedici talenti del canto (tutti ragazzi tra i 14 e i 27 anni) studiare canto in un’accademia per poi esibirsi il giovedì in prima serata per dodici puntate. A seguire gli aspiranti cantanti nel loro percorso artistico e musicale saranno quattro artisti famosi: Gianluca Grignani, Mietta, Ron e Syria che diventeranno i loro tutor e li seguiranno nella preparazione delle loro esibizioni live. A giudicarli ci saranno quattro giudici, totalmente imparziali: Lorella Cuccarini, Roy Paci, Nicola Savino e Ornella Vanoni. Oltre a loro anche il pubblico da casa, attraverso il televoto, avrà un ruolo da protagonista.

A battezzare la trasmissione, oltre a Paolo Bassetti – capo di Endemol -,  il Direttore di Rai Due Pasquale D’Alessandro che ringrazia tutti i tutor e i giudici e si augura di vedere un talent “senza drammatizzazione, ma basato invece sulla leggerezza e l’ironia”.
Prende poi la parola Francesco Facchinetti, che cambia maglia (X-Factor) ma non cambia squadra (Rai Due): “è un programma di contenuto, abbiamo scelto tra una lista di cento, i sedici migliori talenti possibili. Il nostro, a differenza di X-Factor, sarà un programma corale: i concorrenti si esibiranno sempre in duetti o in gruppi, mai da soli”.

Ragazzi reclutati in poco tempo, scovati in case discografiche e in ogni altra occasione possibile, il web incluso: uno di loro infatti è stato scelto su www.nuovitalenti.rai.it.
I concorrenti staranno ogni giorno 8 ore in Accademia e poi saranno liberi di andare dove vogliono: “non è il Grande Fratello”, spiega Facchinetti. Ogni giorno, dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 15.30 sarà comunque possibile vederli in diretta su www.staracademy.rai.it. Per le promesse del canto non sono previsti al momento degli inediti da cantare o un passaggio diretto al prossimo Festival di Sanremo.
Riguardo al cambio del giorno della diretta da martedì a giovedì, il figlio del cantante dei Pooh dice: “c’era la possibilità di fare più ascolto al giovedì. Il mio obiettivo non è sfidare X-Factor ma di raggiungere più persone possibili”. E sul fatto che il programma andrà al posto di Santoro Facchinetti ironicamente risponde: “se Santoro ci guarda solo lui ci porterà il 10% di share”.

Partenza domani sera, ospiti Antonacci, Mengoni e Max Pezzali, mentre per la seconda puntata ci saranno Zucchero e Nek. I giovani concorrenti avranno la possibilità di duettare con loro. Il sabato appuntamento con Sabato Academy, l’approfondimento condotto da Alessandra Barzaghi e Daniele Battaglia su RaiDue alle 15.30 per la regia di Arnalda Canali. Direzione Artistica a Ferdinando Salzano che afferma: “cerchiamo di portare sullo schermo l’emozione prima di tutto”. Il programma è scritto da Tiziana Martinengo: “il nostro è lo show dove vince la musica”.  Regia di Duccio Forzano, scenografia di Luigi Dell’Aglio, mentre direttore della fotografia è Riccardo De Poli. Direttore di produzione Riccardo Managlia. Programma a cura di Maria Grazia Morino. Il programma è realizzato nello Studio 2000 del Centro di Produzione Tv Rai di Milano, in via Mecenate.