Buffon testimonial della campagna Un sorriso ai bambini in ospedale

Arrivano una volta alla settimana per tutto l’anno, anche nei giorni festivi.

Hanno il naso rosso e il camice bianco con strani nomi ricamati sulla schiena. Dispensano cure speciali fatte di gioco e allegria.

Buffon con dottor Soap Opera

Sono i Dottor Sogni, clown-dottori grazie a cui Fondazione Theodora Onlus, con il progetto “Un sorriso per i bambini in ospedale”, porta un momento di buon umore e sostegno personalizzato agli oltre 15.000 bambini ricoverati nei reparti di lungodegenza degli ospedali di tutta Italia.

Fino al 26 gennaio 2014, sostenere il progetto è possibile inviando un SMS solidale al numero 45502, si contribuirà in questo modo a offrire a un piccolo paziente e alla sua famiglia un prezioso aiuto per affrontare la difficile prova del ricovero.

Per questa iniziativa Fondazione Theodora può contare sul sostegno di tanti personaggi del mondo dello sport e delle spettacolo: il capitano Gianluigi Buffon, che ha prestato la sua immagine per la campagna di comunicazione, Margherita BuyMassimiliano Rosolino e Natalia Titova.

 Grazie ai fondi raccolti, i Dottor Sogni, artisti professionisti specificatamente formati per lavorare in ambito ospedaliero pediatrico,  potranno recarsi in 14 reparti di onco-ematologia, cardiologia pediatrica, neurologia e neuropsichiatria presso l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, l’IRCCS Policlinico San Donato di Milano, l’Ospedale San Gerardo di Monza, l’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, l’Istituto Giannina Gaslini di Genova, il Policlinico Umberto I di Roma, l’Ospedale Bambin Gesù di Roma, il Policlinico Federico II di Napoli, l’Ospedale Bellaria di Bologna e l’Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano.

L’intervento del clown-dottore di Theodora – spiega Emanuela Basso PetrinoDirettore Generale della Fondazione – consiste in una visita speciale costruita ad hoc sulla base della patologia e dello stato di degenza, andando così a incidere sulla parte sana del bambino. Perché tutti i bambini hanno diritto a sorridere, anche in ospedale dove anzi è ancora più necessario: perché ridere li rende più forti”.

 Il Dottor Sogni è un amico speciale che, in un giorno e in un orario fissati con il reparto, visita individualmente, stanza per stanza, i bambini ricoverati, diventandone spesso il confidente e raccogliendone ansie, paure e desideri.

Il Dottor Sogni, oltre a offrire un sostegno concreto ai piccoli pazienti e alle loro famiglie, diventa inoltre un interlocutore “serio”, sensibile e preparato anche per il personale sanitario e gli altri volontari. Ciò al fine di umanizzare sempre più la realtà ospedaliera e di coniugare ancora meglio l’eccellenza medica con l’alta qualità dell’accoglienza.

Il ricavato della campagna, oltre a finanziare le visite dei Dottor Sogni, servirà a realizzare i corsi di formazione continua attraverso seminari di aggiornamento organizzati da Fondazione Theodora, il counceling psicologico periodico e la sterilizzazione delle attrezzature dei Dottor Sogni: camici, giocattoli, strumenti adatti al gioco con il bambino in ospedale.