MARTINA STELLA COVER GIRL

192

: “Primo Reggiani ed io ci siamo presi un momento di riflessione. Ci siamo ritrovati a concentrarci di più su altre cose”. Attualmente nelle sale cinematografiche con “Ti presento un amico”, Martina Stella parla della sua prima volta con Raoul Bova: “Essendo timida per me non è stato facile girare certe scene intime, ma lui mi ha messo subito a mio agio. L’abbiamo buttata sull’ironia e si è creato poco a poco un rapporto di fiducia…”

Ancora cinema con Francesco Scianna e Paz Vega che nel controverso “Vallanzasca” di Michele Placido interpretano Francis Turatello, il dandy della mala anni Settanta, e Antonella D’Agostino, moglie ancora oggi di Renato Vallanzasca.

Cinema in festival con il 28° Torino Film Festival diretto da Gianni Amelio e che vede la partecipazione di MAX ai premi per la Migliore Attrice e Miglior Attore. Il numero di dicembre, in edicola il 26 novembre giorno di apertura del Festival, comprende anche un inserto speciale col backstage e i protagonisti della rassegna, oltre alle informazioni sui luoghi e gli appuntamenti più cool di Torino. Infine, Marco Bacci presenta un approfondimento sugli Horror Crossover del TFF, mentre Tommaso Labranca firma un servizio horror-splatter arricchito dalle inedite immagini di Rankin.

Dal cinema alla letteratura con un’intervista esclusiva all’autore di “America Psyco”, Bret Easton Ellis attualmente nelle librerie con il romanzo “Imperial bedrooms”. “Non faccio necessariamente le cose che fanno i personaggi dei miei libri. Sono un umorista. Questo non è stato ancora ben capito – dichiara Bret Easton Ellis – Nei miei libri descrivo quello che vedo: tutti vanno a letto con tutti, come marionette, senza trarre dal sesso nessun piacere… La cosa peggiore che ho fatto io? Facile. Ho tradito tutti. Al Paradiso però non ci ho rinunciato. Dio è un narcisista. E saprà riconoscere il suo figlio prediletto”.

Riccardo Iacona, giornalista e volto di Raitre, intervistato da Raffaele Panizza racconta cosa l’ha spinto a fare giornalismo d’inchiesta, dice la sua sulla politica e sui politici e ammette che “Pur di fare il mio lavoro andrei dappertutto. Anche a Mediaset” 

Pagina dello sport con Roberto Mancini, allenatore del Manchaster City. “Mario Balotelli potrebbe diventare il miglior giocatore d’Italia, fossi stato all’Inter in questi ultimi due anni probabilmente non l’avrei venduto”, così Mancini sul passaggio di Mario Balotelli dall’Inter al suo Manchester City. Nella lunga intervista a MAX, il Mister torna sull’ex nerazzurro: “Gli voglio bene, con lui non mi arrabbio mai. Certo è giovane, e come tutti i ragazzi ogni tanto si lascia andare a qualche stupidata”.  Il nuovo numero di MAX propone anche un ritratto del pianista Lang Lang, le barzellette sul Bunga Bunga e quattro ritratti di funemployed.