Cinema: tornano i contributi per produzione, distribuzione e promozione

L’arte cinematografica torna a respirare. Sono stati infatti ripristinati i contributi per l’attività del cinema attraverso due decreti pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 202 del 31 agosto 2011.

In particolare riguardano le tre fasi essenziali della vita di una pellicola:  produzione, distribuzione e promozione cinematografica. Il Ministero per i beni e le attività culturali ha infatti abrogato il decreto ministeriale del 30 dicembre 2010 con cui sospendeva, a partire dal 1° gennaio 2011, l’erogazione dei contributi a sostegno del cinema inizialmente approvato perché si consideravano tali finanziamenti un peso non sostenibile per l’erario pubblico. Tuttavia gli stanziamenti destinati alle attività di spettacolo, incluse quelle cinematografiche, sono stati reintegrati con la legge 26 maggio 2011 n. 75 con risorse destinate alle attività cinematografiche per il 2011 sostenibili per la spesa pubblica.