Coca-Cola HBC Italia partner della VI edizione della festa del torrone

Coca-Cola HBC Italia è partner della sesta edizione della Festa del Torrone. La manifestazione culturale enogastronomica che ha preso il via a Cremona lo scorso 16 novembre e si concluderà domenica 24, ospita infatti il “Coca-Cola Sport Village”, un allegro villaggio interamente dedicato allo sport e al divertimento aperto al pubblico sabato 23 e domenica 24 novembre, dalle ore 10.00 alle ore 18.00. Numerose le attività sportive all’aperto quali: calcio ballila umano, campetto da basket, tappeti elastici, ping-pong, badminton e molto altro.

Coca-Cola Sport Village_2

«Siamo felici di questa partnership con la Festa del Torrone, soprattutto perché siamo presenti con l’esclusivo Coca-Cola Sport Village. La collaborazione in atto, oltre a confermare il particolare rapporto che ci lega al territorio lombardo, dove risiede la nostra sede, si sposa con l’impegno aziendale a promuovere tra le giovani generazioni uno stile di vita sano e attivo. Nel 2012 abbiamo sponsorizzato oltre 50 eventi sportivi fra maratone, mezze maratone, manifestazioni legate alla pallavolo, alla pallacanestro e allo sci». ha dichiarato Alessandro Magnoni, Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne di Coca-Cola HBC Italia.

La partnership con la Festa del Torrone è inoltre affiancata da un piano commerciale, che vede coinvolti 37 punti vendita del centro di Cremona. Il piano è finalizzato a sensibilizzare i consumatori sull’importanza della pratica sportiva e del corretto riciclo dei rifiuti: a fronte dell’acquisto di un prodotto a scelta nella vasta gamma delle bevande a marchio Coca-Cola, il consumatore riceve un coupon con cui ritirare in omaggio, il 23 e il 24 novembre presso il Coca-Cola Sport Village, una copia del libro “Forza Ispettore!” e una di “L’ispettore Closet e la tribù del riciclo”. I due volumi si inseriscono nel più ampio progetto missione ecoTribù, un innovativo programma ludico-educativo sviluppato da Coca-Cola HBC Italia e rivolto ai più giovani per stimolarli ad assumere corrette pratiche di cittadinanza, a scuola così come a casa.