“A tu per tu”: il nuovo spot di Veneta Cucine

137

Veneta Cucine torna a raccontarsi con una nuova campagna di comunicazione che reinterpreta il claim “Progetti di Vita” dello spot precedente, mantenendo al centro del suo racconto il buon vivere anche in cucina. L’idea creativa parte dal concept “Nessuno ti conosce bene come la tua cucina, perché Veneta Cucine è progettata per te, per la tua vita e per i tuoi progetti”.

VenetaCucine_visual spot

La campagna tv, stampa e web, che coprirà a diverse riprese anche tutto il 2014, parte proprio con lo spot televisivo ideato dalla content factory More Than 30 seconds e prodotto da Karen film. Il soggetto “A tu per tu”, racconta una relazione forte tra la cucina e la protagonista; un’amicizia profonda, forse inconsapevole, che permette alla sua Veneta Cucine di anticipare i gesti quotidiani che compie al rientro da un’intensa giornata di lavoro, suggerendone di nuovi.

Una Veneta Cucine ha un ruolo attivo nel quotidiano, perché non è un semplice oggetto funzionale o un trofeo da mostrare. È il punto di svolta tra una serata abitudinaria, priva di emozione e una serata da vivere divertendosi. È un suggerimento a riflettere su come piccoli gesti della nostra quotidianità possano trasformarsi in momenti speciali.

La rappresentazione del prodotto proposta nello spot è una delle tante infinite possibilità di personalizzazione di Veneta Cucine che, da sempre, trasforma gli ambienti in progetti unici, accomunati dalla capacità di valorizzare il piacere dello stare insieme.

“Per il nuovo spot abbiamo scelto Oyster nella nuova finitura rovere vecchio, – spiega Dionisio Archiutti (Chief Marketing Officer) – uno dei progetti Veneta Cucine più riusciti e completi che interpreta al massimo livello il connubio tra essenzialità e funzionalità.”

Un concept perfettamente interpretato dall’agenzia More Than 30 seconds e raccontato da Mauro Simioni, CEO e fondatore dell’agenzia: “Il trattamento del film è parte integrante dell’idea creativa e non solo un valore estetico: abbiamo voluto sintetizzare la capacità dell’azienda di pensare e costruire sistemi cucina eleganti e accessibili, con una grande attenzione per i materiali, con un mood caldo e una dimensione reale, vera. Ed è stato proprio così. Gli attori hanno cucinato come vecchi amici per due ore, senza curarsi della nostra presenza”.

Credits:
Agenzia: More Than 30 seconds, TV and WEB format
Project director: Mauro Simioni, CEO More Than 30 seconds
Direzione creativa: Pier Giuseppe Gonni.
Casa di produzione: Karen
Regia: Alberto Colombo
Direttore della fotografia: Alessandro Pavoni
Produttore esecutivo: Tommaso Pellicci
Aiuto regia: Miguel Lombardi
Scenografia: Totoi Santoro
Art buyer: Isolina Maranzano
Costumi: Ingrid Pastore
Direttore di produzione: Carlo Segantini