Le vacanze di Natale? Venere.com ci svela le mete preferite dagli italiani

34

vacanze-nataleVenere.com ha analizzato i dati di prenotazione dai propri users italiani e europei in relazione vacanze di Natale 2013-2014.

Le scelte degli italiani per le imminenti festività natalizie confermano il trend dell’ultimo anno: agli italiani piace l’Europa. In generale Italia e Francia la fanno decisamente da padrone occupando il primo e il secondo posto delle Top 10 destination.

Seguono a ruota Inghilterra, Spagna, Austria, Olanda, Stati Uniti, Repubblica Ceca, Germania e Portogallo. Ecco dunque confermata la presenza dei nostri connazionali per le mete short haul che consentono break invernali alla portata di tutti.

Entrando più nel dettaglio, gli italiani che hanno effettuato prenotazioni per soggiorni dal 23 dicembre 2013 al 6 gennaio 2014 attraverso Venere.com, hanno scelto diverse destinazioni intorno al mondo.

La città che ha riscosso la maggiore attenzione è Parigi, che si conferma ancora una volta la città più amata durante le festività. Ma restano saldamente in testa due capitali europee che non mancano mai di affascinare: Londra al secondo posto e Roma al terzo. Da segnalare la buona performance di Amsterdam che si posiziona al quarto posto seguita da Vienna, Praga, Barcellona e Firenze.

Per incontrare una meta a lungo raggio bisogna scendere addirittura al 9° posto della classifica dove troviamo i sempre sognati USA con New York, imperdibile meta natalizia per un viaggio di sicuro effetto ma di qualche giorno in più e sicuramente più dispendioso. Ultime in classifica tra le Top 10 Destination Cities: Madrid e Venezia.

Stessa sorte per i dati degli user europei: le città di gran lunga preferite rimangono Parigi, Londra e Roma, a New York tocca il ruolo di protagonista tra i long haul e Berlino si posiziona al quarto posto. Una new entry, invece, rispetto alle preferenze “italiane” è Edimburgo.

In termini di durata media dei soggiorni, i dati dimostrano che gli italiani faranno vacanze natalzie 2013 più lunghe rispetto a quelle pasquali, in termini di notti (4). Cambia anche la spesa media dei soggiorni che si attesta intorno ai 388 euro (prezzo medio per tre notti) a conferma della maggiore attenzione riservata alla ricerca del prezzo migliore, complice la crisi econimica che ancora fa sentire i suoi effetti. E gil altri paesi europei? Viaggiano in media un po’ meno, con 3,5 notti per soggiorno, ma spendono di più…con 470 euro (prezzo medio per tre notti).

In ogni caso gli italiani sembrano confermarsi un popolo di viaggiatori in costante ricerca di mete interessanti e viaggi convenienti.