Borsa e Finanza

Ue: al via divieto importazione di petrolio dalla Siria

Stop alle importazioni di petrolio dalla Siria. Così ha deciso il Consiglio europeo. “Vista la gravità della situazione in Siria, il Consiglio ha deciso di aumentare le sanzioni contro questo Paese e ha imposto un divieto sull’importazione di petrolio in Europa”

Ue: approvata nuova tranche di aiuti a Irlanda e Portogallo

Nuovi aiuti in arrivo per Irlanda e Portogallo. Secondo quanto annunciato oggi dal Consiglio europeo, verrà concessa la tranche di sostegno finanziario a Dublino, per 7,5 miliardi di euro, e a Lisbona, per 11,5 miliardi. “La decisione segue l’esito positivo dell’ultimo esame sui conti e la situazione dei due Paesi condotto dalla Commissione europea, dalla Banca centrale europea e dal Fondo Monetario Internazionale”.

Usa: deludono i dati in arrivo dal mercato del lavoro, tutti in attesa di nuove misure di stimolo

Indicazioni negative dal mercato del lavoro a stelle e strisce. Ad agosto il saldo delle buste paga della prima economia del pianeta non ha fatto registrare variazioni, mettendo a segno la performance peggiore da quasi un anno. Il dato ha immediatamente accentuato le perdite sui listini europei, già affossati dalle tensioni in arrivo dal fronte greco e dalle notizie negative per il comparto bancario.

Crisi: fiducia italiani mai così in basso da gennaio 2008

Cala per il terzo mese consecutivo la fiducia degli italiani, mai così in basso da gennaio 2008. E lo stesso vale per la previsione sull’andamento della situazione del Belpaese nei prossimi 12 mesi. E’ questa la tendenza che emerge dall’ultimo osservatorio mensile pubblicato da Findomestic. Nel dettaglio, in moderata crescita rispetto al mese di luglio, le intenzioni di acquisto di auto nuove, anche se il valore rimane ancora basso. Sono in aumento quanti dichiarano di voler acquistare pc e ristrutturare casa. Stabili, ma in positivo, le intenzioni di acquistare auto usate, frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie, cucine e piccoli elettrodomestici. “Ad agosto meno di un italiano su dieci – si legge nella nota diffusa oggi – ha ritenuto di riuscire ad aumentare il proprio risparmio nei prossimi 12 mesi”. La previsione è inferiore non solo rispetto al mese precedente ma anche nei confronti dello stesso periodo nel 2010.