Infostrada torna in tv con Fiorello

21

E’ on air la nuova campagna televisiva Infostrada con lo storico testimonial Fiorello alle prese con una nuova comunicazione.
Infostrada ha scelto un format in controtendenza, in cui è stata messa in primo piano la qualità dei prodotti, accompagnata da convenienza e semplicità delle offerte e da risposte concrete ai bisogni quotidiani dei clienti da parte della compagnia telefonica.
In questo primo episodio, Fiorello si trova su un divano all’interno di un camper allestito come camerino, in attesa di girare il nuovo spot Infostrada. Lo showman è quasi irriconoscibile rispetto allo smagliante 50enne della precedente campagna: è ora vestito in modo trasandato, con la barba lunga e i capelli spettinati.

Un’assistente bussa alla porta e lo esorta ad uscire perché è arrivato il momento di entrare in scena. Fiorello, visibilmente contrariato, prende in mano un tablet, riprende se stesso in primo piano ed esclama: “Basta spot patinati! Basta testimonial avvenenti!”. L’immagine che rimanda il monitor è quella del ‘faccione’ di Fiorello che, con grande enfasi, continua: “Signora lei si abbona a Infostrada perché io sono bello? Noo, perché Infostrada è un’ottima compagnia telefonica … ed io sono brutto! Non hanno bisogno di un testimonial bello, l’offerta parla da se!”.

A questo punto, visibilmente soddisfatto, il testimonial Infostrada lancia il tablet sul divano e urla: “Spot fatto!”. Lo sketch si chiude con lo showman che parla al telefono preoccupato: “Ma come non servo più… sono brutto? Ma io scherzavo …” Fiorello, in primo piano, conclude: “Infostrada, il bello della telefonia”.

La stessa promozione, proposta in tv, sarà supportata da una campagna web sui principali siti Internet e portali italiani.

Al centro dello spot l’offerta di Infostrada che propone ADSL illimitata e telefonate a 19,95 euro al mese per un anno e 30 minuti gratuiti al mese di chiamate verso tutti i cellulari.