Borsa e Finanza

Fiat conferma avvio investimenti per stabilimento di Grugliasco
La Fiat ha confermato gli investimenti per lo stabilimento di Grugliasco. A seguito di un colloquio telefonico con il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Maurizio Sacconi, l’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, ha confermato l’avvio degli investimenti previsti per lo stabilimento di Grugliasco (Torino), dove verranno prodotte automobili con il marchio Maserati. “La decisione è stata presa basandosi sulle dichiarazioni del Ministro – rimarca la nota di Fiat – che ha confermato la determinazione del Governo a rendere operative le misure di interesse aziendale previste dal decreto del 12 agosto scorso”.

Spagna: Min. Economia, il +1,3% per il Pil 2011 è a rischio
Il +1,3% di crescita pronosticato per il 2011 è a rischio. È quanto ha dichiarato il Ministro dell’Economia spagnolo Jose Manuel Campa. La causa secondo il Ministro è attribuibile al rallentamento dell’economia globale. “Raggiungere il target dell’1,3% -ha detto il Ministro- è ancora possibile, ma è diventato più difficile a causa di fattori esterni”.

Usa: Irene verso la costa orientale, salgono i prezzi della benzina
Con una velocità di 14 miglia orarie (22 Km) l’uragano Irene si sta avvicinando alle coste orientali degli Stati Uniti. L’arrivo in North Carolina è previsto per domani mentre il 28 dovrebbe essere la volta del New England. Ieri le quotazioni della benzina sono salite ai massimi da 3 settimane in scia dei timori sui possibili danni alle raffinerie dell’East Coast; i future al New York Mercantile Exchange quotano 2,9693 dollari il gallone.

Impregilo: utile netto I sem. in calo del 35% a 39 mln, stabili i ricavi
Impregilo ha chiuso il primo semestre con un utile netto in calo del 35% a 39 milioni di euro, rispetto ai 60,4 milioni realizzati nell’analogo periodo del 2010. Sostanzialmente stabili i ricavi rispetto ad un anno fa attestatisi a 1 miliardo di euro, mentre il margine operativo lordo è passato da 125,6 milioni del 2010 ai 119,6 milioni di quest’anno. In calo del 13,4% il risultato operativo che è stato pari a 85 milioni contro i 98,1 milioni dei primi sei mesi del 2010, con un’incidenza complessiva sui ricavi del 8,5%. “Il primo semestre 2011 si è concluso in coerenza con le aspettative comunicate dal gruppo alla fine dell’esercizio precedente”. Spiega nel comunicato la stessa società. “Il portafoglio ordini complessivo, così come l’equilibrio evidenziato dalla propria struttura patrimoniale e finanziaria, supportano l’aspettativa che anche i periodi successivi a quello oggetto di commento possano svilupparsi, salvo il verificarsi di eventi di natura straordinaria ad oggi non ragionevolmente identificabili, secondo le linee guida identificate alla fine del 2010”.