Easyviaggio.com e GfK Eurisko: internet e agenzie più alleati che nemici

Internet è la principale fonte di raccolta di informazioni per il viaggio, specialmente per quanto riguarda il confronto dei prezzi. In questo, supera sia le agenzie di viaggio sia le riviste cartacee tradizionali. I prezzi più convenienti e la facilità d’uso sono due tra i principali motivi del successo di internet, mentre il desiderio di un’interazione personale è la principale ragione che motiva coloro che preferiscono le agenzie di viaggi. Ma moltissimi viaggiatori usano, combinandoli, sia il
canale web sia il canale agenzia: soprattutto per garantirsi una più completa informazione e per confrontare opinioni diverse. Una scoperta” che contraddice in parte l’opinione di chi ha sempre visto internet e agenzie di viaggio come acerrimi nemici.
Scelta della destinazione dei viaggi: le fonti più utilizzate
Nell’ambito della Ricerca, il 39% degli intervistati ha dichiarato di affidarsi a internet come prima fonte di informazioni al momento della scelta della destinazione dei propri viaggi. Il 10% degli italiani ha detto di affidarsi, invece, come prima fonte di informazioni, ai consigli del proprio agente di viaggio di fiducia, mentre la medesima percentuale si lascia ispirare dagli articoli pubblicati sulle riviste di viaggi. Meno di quel
27% che, come prima fonte, ha indicato i suggerimenti ricevuti da altre persone. Meno rilevanti nella scelta delle destinazioni delle nostre vacanze appaiono i programmi radio o TV, la pubblicità e i social network.
Programmazione delle vacanze
Più della metà degli italiani utilizza internet come prima fonte di informazioni per la programmazione delle vacanze, con un distacco rilevante rispetto alle altre fonti. Per la programmazione, l’agenzia di viaggi ha un peso superiore rispetto alle riviste di settore (18% vs 8%). Tengono il secondo posto i rapporti umani (amici, colleghi, partner), con il 20% degli intervistati che ne fanno la prima fonte di informazioni. Interessante notare che, rispetto all’edizione dell’anno scorso, scende di 10 punti percentuali il “peso” degli agenti di viaggio: nel 2010 il 69% degli intervistati aveva citato l’agenzia come prima, seconda o terza fonte contro il 59% del 2011.
Perché internet?
Chi sceglie internet lo fa perché vi trova uno strumento agile, veloce, conveniente, sempre disponibile.
“Velocità di reperimento delle informazioni”, “prezzi migliori”, “ampia gamma di informazioni” e “accessibilità in qualsiasi momento” sono le ragioni più spesso citate dagli intervistati. L’analisi comparativa
delle edizioni 2010 e 2011 della Ricerca dimostra che sempre più italiani apprezzano i prezzi convenienti della rete (68% vs 49%) e che aumenta la dimestichezza con lo strumento (nel 2010 il 32% si affidava a
internet “perché facile da usare”; nel 2011 questa percentuale è cresciuta al 41%). Molto apprezzata anche la possibilità di confrontare i prezzi in tempo reale (48%).
Sono stati intervistati 759 utilizzatori di internet di età compresa tra i 18 e i 65 anni. Panel rappresentativo della totalità degli italiani con accesso a internet.
Internet e agenzie: due strumenti complementari
Gran parte degli italiani utilizza dunque più fonti al momento di pensare, programmare e organizzare le proprie vacanze. In questo senso, internet e agenzie si configurano come attori perfettamente
complementari. Il 74% dei nostri connazionali dichiara di affidarsi a entrambi proprio “per raccogliere tutte le informazioni possibili”. Quasi un utente su due desidera “confrontare opinioni diverse”, mentre il 45%
“confronta i prezzi” attraverso l’uso incrociato delle due fonti. Una percentuale inferiore al 20% ricorre all’agente di viaggio per poca fiducia nei confronti della rete o viceversa.
Internet è la fonte principale per reperire singole informazioni (disponibilità di camere o biglietti, prezzi, luoghi, clima etc.), mentre l’agenzia di viaggi resta la fonte regina quando si tratta di cercare informazioni sul pacchetto completo. Ancora, i due canali si dimostrano complementari più che in concorrenza.
I viaggiatori apprezzano sia internet sia le agenzie
È stato infine chiesto agli intervistati di esprimere, con una valutazione compresa tra “Per niente soddisfatto (1)” e “Molto soddisfatto (5)”, un proprio giudizio nei confronti dei canali internet e agenzie di
viaggio. Entrambi i canali hanno ottenuto voti alti, superiori al 4 (4,34 per internet e 4,04 per le agenzie). Se tuttavia il grado di soddisfazione nei confronti del web è in crescita rispetto all’anno scorso, quella nei
confronti delle agenzie è leggermente in calo.