Telecomando tv e chat: ecco il twitter che verrà

Tutte le novità che ci riserverà l’Uccellino

twitter@SpotandWeb

Twitter ‘telecomando’ della tv, piattaforma per la musica in streaming e per la condivisione di video con Vine, sentinella di eventi ‘cult’ nei dintorni, sistema d’allerta pubblico e ora, pare, sara’ anche spazio per chattare privatamente con tanto di ‘app’ dedicata.

tw

Nell’ultimo anno, scrive l’Ansa, le novita’ ‘sfornate’ dal microblog sembrano andare tutte in un’unica direzione: affilare le armi per la competizione digitale in vista della ormai prossima quotazione in Borsa.

Nata come ‘agora” virtuale nella quale comunicare e discutere pubblicamente degli argomenti piu’ disparati, su Twitter i messaggi privati potrebbero avere una nuova iniezione di linfa vitale sulla scia del successo di note applicazioni per chattare come WhatsApp ma anche Facebook Messenger, Viber o WeChat, i cui messaggi hanno ormai superato i tradizionali sms.

Non e’ quindi un caso se questo mercato fa gola anche a Twitter.

La compagnia, secondo quanto riferito da piu’ fonti a AllThingsD, blog tecnologico del Wall Street Journal, starebbe infatti pensando a un suo servizio di messaggistica privata con tanto di applicazione ad hoc, rivoluzionando il suo attuale sistema di Messaggi Diretti.

Oltre a ‘cinguettare’ pubblicamente, al momento via Twitter e’ possibile anche inviare messaggi privati, sempre col limite massimo dei 140 caratteri, ma solo ai follower, ovvero a coloro che ‘seguono’ il proprio profilo.

Viceversa si possono ricevere messaggi diretti solo dagli utenti che si ”segue”.

Quello a cui invece il microblog starebbe pensando e’ un vero e proprio servizio di chat con un’app dedicata e distinta da quella per twittare, cosi’ come Facebook ha fatto con Messenger.

E in effetti qualche prova tecnica sembra esserci: da settimane, scrive AllThingsD, Twitter sta testando internamente un’impostazione per consentire agli utenti di scambiarsi messaggi diretti anche senza essere follower l’uno dell’altro.

Opzione che qualche giorno fa e’ stata resa disponibile a partire da un numero ristretto di utenti.

Insomma, in vista della quotazione in Borsa – secondo indiscrezioni trapelate dai blog Usa sarebbe in calendario per meta’ novembre -, Twitter sta piu’ che scaldando i motori puntando non solo ad un imminente cambio di look ma anche ad espugnare nuovi orizzonti – come quello della chat – e a rafforzare sinergie gia’ strette col mondo dell’intrattenimento come dimostrano il lancio di Twitter Music o l’accordo con network tv americani per interagire via ‘tweet’ con il televisore a mo’ di telecomando.

Twitter ha da poco avviato anche un altro esperimento singolare lanciando l’account @eventparrot che punta a informare via messaggio diretto i suoi follower sulle ‘breaking news’ del momento. Segmento non immune dai preparativi per l’Ipo a Wall Street, e vitale in genere per tutte le piattaforme ‘social’, e’ anche quello pubblicitario.

Ed e’ proprio di qualche giorno fa la notizia che Twitter ha ingaggiato uno dei top manager di Google per ricoprire un ruolo chiave in questo ambito.